VIGILI DEL FUOCO CATANZARO E ATTIVITÀ SPORTIVA IN CITTÀ

Catanzaro -

Le strutture sportive dei pompieri catanzaresi chiuse da due anni; spazi che hanno contribuito a formare tanti bimbi e ragazzi anche  dal punto di vista sociale oltre che fisico; recenti statistiche rilevano che un terzo dei bimbi italiani hanno problemi di peso per mancanza di movimento.

La nostra città per quanto riguarda le strutture sportive langue, sono poche ed i programmi elettorali dei vari amministratori non si sono mai realizzati; oggi Catanzaro e’ senza strutture sportive, ma due belle realtà come quelle dei vigili del Fuoco, poste proprio al centro della città,  sono abbandonate : il campetto polivalente costruito con fondi CONI ovvero fondi statali e la palestra.

In queste strutture per decenni, migliaia di bimbi hanno apprezzato il mondo dei pompieri e praticato sane attività sportive; una parte di loro sono ora vigili del fuoco, pronti e preparati ad assicurare con la loro predisposizione e preparazione fisica il soccorso.

Numerosi atleti del Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco “A. Gesualdo” di Catanzaro, hanno conquistato titoli e medaglie portando alto in Italia, in Europa e nel mondo il nome di Catanzaro!

Purtroppo tutto questo è finito dopo che l’amministratore dei vigili del fuoco di Catanzaro ha espulso il gruppo di vigili del fuoco che curava la formazione di centinaia di bimbi; il campetto è abbandonato ed in rovina e la palestra in uno stato di degrado terribile, già denunciato, potrebbe costituire un serio pericolo igienico-sanitario anche per quei cittadini che abitano nella zona.

Sarebbe auspicabile un intervento delle autorità competenti per verificare e un intervento dei proprietari della struttura -provincia di Catanzaro – e di coloro che devono tutelare i cittadini, per il recupero e la messa in disponibilità alla cittadinanza.

L’USB troppe volte ha sollecitato un intervento,  ma i destinatari fanno orecchie da mercante : l’occasione pre-elettorale potrebbe essere propizia.

Intanto gli atleti della sezione Tae Kwon Do dei  Vigili del Fuoco Catanzaro si preparano  in una struttura privata esterna facendosi  carico delle spese necessarie, mentre chi ha prodotto il danno, “cu  na faccia frisca”-  interviene nelle occasioni sparandosi pose con i campioni; a questi personaggi chiediamo di fare un “mea culpa”, come si fa in chiesa, perché saranno bravi a predicare ma poi bisogna tradurre in fatti il tanto predicare :

RIDIAMO DIGNITÀ  ALLO SPORT

VVF  CATANZARO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni