VERSO L'INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO

Padova -

COMUNICATO STAMPA


Ancora una volta questa Organizzazione Sindacale denuncia la drammatica situazione che verte al Comando dei Vigili del Fuoco di Padova.
La quasi totalità dei mezzi adibiti al soccorso tecnico urgente di prima partenza sono fuori servizio a causa di rotture, alcune importanti, che hanno messo seriamente in difficoltà il Comando di Padova che ha dovuto richiedere, per l’ennesima volta, automezzi da altre provincie del Veneto e rispolverare dei vecchi catorci.
Attualmente nelle sedi della provincia sono operativi dei vecchi automezzi di dimensioni e capacità ridotte e che non sono autonomi.
Presso la sede centrale è in servizio una vecchia autopompa che era parcheggiata a Mestre e con problemi di perdite olio.
Tutto ciò nei giorni in cui il dirigente sta valutando l’ipotesi di una dislocazione temporanea di uomini e mezzi della sede distaccata di Abano Terme in sede centrale, conseguenza inevitabile della mancata assegnazione di uomini a seguito dell’apertura nel 2005 ,la cattiva gestione delle risorse umane del dipartimento dei vigili del fuoco e della scarsa considerazione avuta fin d’ora dalla politica.
I vigili del fuoco di Padova sono costretti a portare soccorso in pochi e con automezzi trentennali, senza sicurezze che i nuovi hanno. Automezzi rattoppati divenuti inaffidabili, pericolosi e che abbisognano di  continui interventi di officine specializzate.
Soldi continuamente buttati per riparare dei ferrivecchi invece di pianificare un fabbisogno pluriennale.
Come Organizzazione Sindacale non possiamo stare in silenzio, ne va della sicurezza dei cittadini e degli operatori del soccorso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni