VERO O FALSO?

La verità, si sa, non è un'opinione. Ma spesso, nella realtà, come nella finzione, tutto dipende da come vengono raccontati i fatti: in mancanza di testimoni imparziali, può diventare difficile stabilire il confine che separa il vero e il falso.

Nazionale -

 

Allora per saperne di più………… seguiamo con attenzione la storiella dell’impiegato civile dell’Amministrazione dell’Interno e a fine storia ci dirà se è vero o falso

La leggenda racconta che in una Capitale non molto lontana esiste una delegazione di personale civile dell’Interno che arrivato ad un certo punto della propria carriera decide di transitare presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco. Ecco che allora diversi impiegati civili cominciano a pensare come si può realizzare questo progetto. Giovanni, impiegato civile, gli viene in mente un idea, si alza dalla sedia, esce dal suo ufficio e va a trovare il suo amico e collega Ambrosio che sta nell’ufficio di fronte. Ciao Ambrosio……., si dimmi pure Giovanni. Ti ricordi che ti parlavo di quel progetto di poter transitare presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco………? Si mi ricordo, dice Ambrosio, ma per caso ti è venuta in mente qualche idea sul progetto? Allora Giovanni replica facendo una premessa: “ Sai di questo progetto ne ho parlato pure con Francesco e Antonella e mi hanno confermato che questo progetto è valido perché transitare nel Dipartimento porta molti benefici di carriera ed economici...” A questo punto Ambrosio data la situazione suggerisce a Giovanni di cominciare a mettersi in moto interpellando i Sindacati. Ecco che allora il giorno dopo Giovanni comincia ad interpellare i sindacati, va alla Cisl, gli espone il suo progetto e la Cisl gli dice: se ti scrivi con noi sicuramente possiamo realizzare il progetto e faremo di tutto per realizzarlo, poi va alla Uil alla CGIL e alla Confsal e gli rispondono allo stesso modo. Arrivato a questo punto Giovanni pensa fra se e se: “ Mi sembra che i sindacati siano disposti ad aiutarci aspetta però che sentiamo pure il Conapo e l’Usb. Ecco che allora va al Conapo e il Conapo gli risponde: per noi gli amministrativi e direttivi non dovrebbero neanche esistere ne tanto meno dovrebbero darvi l’equiparazione perché voi state dietro una scrivania e non rischiate la vita come noi”.

Giovanni data la risposta rimane un po' perplesso però decide di andare avanti e contatta l’USB facendola partecipe del progetto.

L’USB a questo punto dice a Giovanni: “Sai Giovanni noi non facciamo promesse che non possiamo mantenere, non siamo come gli altri sindacati che fanno promesse e poi………...

Noi siamo per tutti i lavoratori amministrativi ed operativi nessuno escluso.

Purtroppo, però, devi sapere che l’ultimo decreto di riordino del CNVVF ci ha fortemente penalizzato e fin quando non veniamo riqualificati non possiamo permetterci di far transitare altro personale quindi capisci che non è una cosa personale contro di voi.

E SE ALTRI SINDACATI TI HANNO DETTOche puoi realizzare il progetto e che noi ce l’abbiamo contro di voi non corrisponde a verità, perché la verità te l’ho appena svelata………… adesso sai chi DICE IL VERO E IL FALSO

 

EBBENE GENTE, MORALE DELLA FAVOLA,

 

DIFFIDATE DI CHI RACCONTA STORIELLE E CHE FA PROMESSE CHE POI NON MANTIENE………..CHE FA LE COSE DI NASCOSTO E NON DICE LA VERITÀ………….

 

Anche tu SINDACATO che leggi, stai attento: essere bugiardi è un difetto preoccupante e pericoloso, perché porta alla perdita della fiducia di chi ti sta vicino, visto che nessuno crede più a ciò che dici…………...

 

 

Il Coordinamento Nazionale USB VVF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni