STRUTTURE SPORTIVE VIGILI DEL FUOCO CATANZARO

Catanzaro -

 

LETTERA APERTA A POLITICI, AMMINISTRATORI, PREFETTO, CITTADINI, ASSOCIAZIONI.

 

Nelle immagini che alleghiamo, i lettori, gli amministratori locali -tra cui il commissario Wanda Ferro- il sindaco Abramo, il prefetto e le istituzioni tutte possono AMMIRARE la porzione di area catanzarese di proprietà “provincia di Catanzaro” destinata a campetto sportivo polivalente, realizzata qualche anno fa con soldi pubblici (INTERVENTO CONI) che ora giace nel più totale stato di abbandono.

A distanza di pochi metri vi sono poi altri campetti, alcuni forse anch’essi dì proprietà’ pubblica ma gestiti da privati che invece fortunatamente funzionano!

Ci chiediamo e chiediamo a chi ci legge : come può succedere una cosa del genere?

Perché chi dovrebbe intervenire non lo fa? Tante volte è stata segnalata questa gravissima “deficienza” ma nulla si muove in questa città annichilita.

Ci sarà “UN PATTO SEGRETO” tra amministratori per tutelarsi a vicenda alle spalle della comunità cittadina che potrebbe usufruire di questo spazio pubblico/comune e per qualche recondito motivo, nascosto nella testa del dirigente dei vigili del fuoco di Catanzaro non si può utilizzare?

Recenti ricerche del MINISTERO DELLA SALUTE, dimostrano che ben un terzo dei bimbi italiani di terza elementare sono in sovrappeso a causa della scarsa attività fisica e lo stesso ministero “raccomanda” buone pratiche : http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_3_1_1.jsp?menu=dossier&p=dadossier&id=16.

Ricordiamo pure che sino all’arrivo dell’attuale dirigente superiore -FELICE DI PARDO- il campetto veniva utilizzato da una associazione di vigili del fuoco che ospitava centinaia di bimbi che potevano realizzare il PICCOLO SOGNO DI PRATICARE UN PO’ DI SANO SPORT.

Chiediamo a chi legge ed a chi può o deve, di intervenire; alle ISTITUZIONI COMPETENTI -più volte interessate con esposti e denunce- si chiederebbe solo di fare il loro dovere su una questione che viaggia tra la cattiva gestione amministrativa, l’abuso, lo sperpero di risorse pubbliche, la negazione di diritti dei cittadini e soprattutto all’infanzia, proprio in questo 2014 che il 20 novembre celebrerà la GIORNATA DEI DIRITTI DELL’INFANZIA ed il 10 dicembre LA GIORNATA DEI DIRITTI UMANI!

 

A CATANZARO TUTTO IL SI PUO’: POCHI GIORNI FA ALCUNI PARLAMENTARI AVREBBERO VOLUTO VERIFICARE ANCHE TALE SITUAZIONE MA SONO STATI BLOCCATI DAL DIRIGENTE CHE HA NEGATO L’ACCESSO EVIDENTEMENTE PER PAURA. EPPURE NELLA SEDE VF ACCEDONO LIBERAMENTE TUTTI QUALCHE VOLTA ANCHE COLORO CHE CERCANO DI SFUGGIRE AGLI INSEGUIMENTI DELLA POLIZIA!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni