SOCCORSO PUBBLICO ISOLE EOLIE E CONVENZIONE AIB 2019

Messina -

Al Direttore Regionale Vigili del fuoco per la SICILIA
Dott. Ing. Gaetano Vallefuoco


E.p.c             Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
Capo Dipartimento - Prefetto Salvatore Mulas,

Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario - Ing. Fabio Dattilo,

Capo della Protezione Civile Nazionale
Dott. Angelo Borrelli,

Prefetti delle provincie Siciliane,

Dipartimento Regionale della Protezione Civile Dirigente generale Dott. Ing. Calogero Foti,

Comandanti Provinciali VVF  Sicilia.


Oggetto: Soccorso pubblico Isole Eolie e convenzione AIB 2019.


Come sempre, in piena stagione estiva veniamo coinvolti a discutere di organizzazione della campagna AIB; questo perché, nonostante i reiterati inviti a programmare il tutto con largo anticipo, manca da parte dell’amministrazione una seria programmazione ed attenzione!

Una delle tante situazioni delicate per il soccorso pubblico in questi periodi, la si vive nell’Arcipelago delle Isole Eolie, costituito da sette Isole vere e proprie -“PATRIMONIO DELL’UNESCO”- tra cui l’attivissimo Stromboli -, che sono destinazione turistica di primaria importanza  ed in estate attrae oltre 2.000.000 di visitatori.

Il distaccamento VVF di Lipari garantisce il soccorso ordinario, quindi non può garantire l’AIB per tutte le isole EOLIE; tra l’altro per garantire il soccorso su altre isole, la squadra ordinaria VF deve essere trasportata con mezzi di fortuna, a volte anche la nave che raccoglie i rifiuti sulle isole!

La scrivente ritiene assurdo che nel periodo estivo, in queste zone non vi sia una squadra di VVF destinata alle attività AIB, ma si debba sovraccaricare la squadra di soccorso ordinaria a tal scopo, a discapito della popolazione locale e delle migliaia di turisti.

Si rende necessario ed urgente, disporre una squadra  destinata all’AIB ed una squadra di nautici con mezzi adeguati per raggiungere con certezza, celerità e mezzi propri, le altre isole!

Garantire un soccorso equo e certo, entro tempi ragionevoli è un dovere dell’amministrazione.

L’attuale dispositivo di soccorso, comporta rischi enormi per i colleghi di Lipari e gravi ripercussioni sulla macchina dei soccorsi alla cittadinanza.

Per quanto brevemente esposto, chiediamo che vengano  previsti opportuni ed adeguati correttivi per garantire il soccorso a 360° in questo angolo di Italia con squadre AIB, Nautici, e, per interventi “SEARCH AND RESCUE” come previsti da accordi internazionali.

Certi di un vostro riscontro rimaniamo a disposizione per collaborare.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni