SIT IN CATANIA

Catania -

Il giorno 21 marzo 2015, si è tenuto un doppio sit-in di protesta, davanti la sede centrale del comando di Catania, dove ha destato non poche perplessità,essendo stato uno dei primi nella storia di questa sede. Le facce che si vedevano alla vista dei primi striscioni, che indicavano lo stato di rabbia dei lavoratori “PRECARI “ e di quelli Permanenti che, pochi ma buoni,circa una trentina hanno partecipato allo sdegno a cui siamo sottoposti . Dicevo le facce non erano delle più belle, tant’è che da li a breve sono arrivati i Carabinieri per informasi su cosa accadeva, esponendo le problematiche e avendo tutto autorizzato, non potevano altro che dirci ,”siamo con voi” ma i nostri??!!!...niente continuavano a passare con facce pallide e gialle e da FIRMAIOLI!!!!!.....Alle ore 10 ci si spostava per raggiungere a piedi la Prefettura di Catania, Durante il percorso inneggiando l’inno dei Vigili del fuoco si faceva volantinaggio, con le persone che rimanevano incredule dello stato in cui versano i Vigili del fuoco. Arrivati in prefettura si posizionavano gli striscioni mentre si esponevano le problematiche ai cittadini e si rilasciava qualche intervista, da li a poco hanno chiamato una delegazione per un incontro già richiesto. In mancanza del Prefetto ci ha ricevuti un funzionario della prefettura, siamo andati in 4, 2 permanenti e 2 precari, siqmo stati ricevuti dalla Dottoressa Salerno che, ha accolto le nostre problematiche e ci ha promesso che farà da tramite con il Prefetto, anche lei è rimasta molto perplessa, 4 documenti sono stati presentati, oltre al “PRECARIATO NASCOSTO”

Abbiamo esposto la criticità a cui è esposta la cittadinanza ma anche i soccorritori, lo stato di degrado delle caserme, dei mezzi, ecc. Abbiamo ribadito che, torneremo a protestare, se necessita anche ogni mese, tutti devono essere a conoscenza dello stato in cui versano i Vigili del fuoco e come sono stati trattati i !PRECARI” Nota assolutamente negativa è che, le emittenti televisive, quelle di primo piano,come sempre, hanno latitato l’evento !!!!!!

USB CHIEDE DIGNITA' E LAVORO PER IL RIALNCIO DEL CORPO NAZIONALE

BASTA RIORDINO... BASTA “FIRMAIOLI”

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni