SEMINARI, CONVEGNI E FORMAZIONE DEL PERSONALE

Padova -

 

A: Direzione Interregionale Veneto e T.A.A.
Ing. Loris MUNARO


e, p.c. Comandi provinciali di Venezia, Treviso, Padova, Belluno, Rovigo, Vicenza, Belluno

 


OGGETTO: SEMINARI, CONVEGNI E FORMAZIONE DEL PERSONALE

 

Sempre più spesso i Comandi e la Direzione organizzano seminari, convegni di breve durata egiornate formative alle quali possono partecipare solo pochissime persone a titolo gratuito.
A causa della gestione fallimentare della formazione e una carenza sempre più pesante di personale, si è costretti a ridurre il programma formativo per riuscire a garantire il soccorso. Si tampona con queste “pillole” formative come se per materie complesse bastassero solo poche ore di illustrazione teorica.
Tutto ciò determina che alcuni comandi siano a conoscenza e adottino procedure operative d’intervento per le quali in molteplici occasioni la Scrivente Organizzazione Sindacale, anche ai tavoli nazionali, ha chiesto la divulgazione. A titolo di esempio procedure operative riguardanti auto ibride e/o elettriche, GNL per autotrazione e molte altre.
Ormai da diversi anni l’amministrazione ha istituito il centro documentazione video che, oltre a divulgare l’operato dei vigili del fuoco, dovrebbe produrre documenti digitali di attività formative.
Precedentemente l’istituzione del predetto settore del dipartimento, i comandi documentavano l’attività formativa in videocassette che ancora sono custodite negli archivi. Materiale prezioso che ha fatto crescere il Corpo Nazionale.
All’interno della nostra amministrazione però, l’avanzare della tecnologia si è rivelato inversamente proporzionale rispetto alle metodologie del passato. Si hanno a disposizione molteplici modalità di divulgazione del materiale formativo (videoconferenze ma anche un semplice CD o DVD) ma, invece, si impiega il personale del CDV solo a veicolare a testate giornalistiche l’attività quotidiana, scordando il fine principale che dovrebbe essere quello di divulgare a tutto il personale le procedure d’intervento, simulazioni, tecniche operative etc.
Con la presente siamo quindi a chiedere di mettere a disposizione di TUTTO il personale, attraverso supporti digitali, tutta la formazione che sarà espletata in ambito regionale perché ciascun lavoratore deve essere messo in condizione di crescere professionalmente senza creare i soliti tuttologi e/o esperti, come se l’approccio ad un intervento complesso sia solo materia per pochi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni