Scuola di formazione per il soccorso nautico

Sarà mica l'ennesima Cattedrale nel deserto?

Brindisi -

Alle spalle della sede centrale del Comando VVF di Brindisi e accanto al Simulatore Navale (già realizzato), è in corso di costruzione la Scuola di Formazione per il Soccorso Nautico, unica nel suo genere nell’Italia meridionale.

 

I lavori procedono alacremente tanto che per la fine del primo semestre dell’anno in corso, la struttura dovrebbe essere consegnata.      

 

La struttura in realizzazione prevede una grande sala convegno, due aule per la Formazione da 15 posti, una biblioteca, laboratori, uffici,  sale studio e quattro camerette da 4 posti per il soggiorno del personale fuori sede ed altro ancora.      

 

Quando l’opera sarà ultimata, arredata e pronta per la destinazione d’uso per la quale è stata realizzata, sorgerà il problema di come mantenere in vita questa struttura!      

 

Già! perché il personale in servizio attualmente al Comando e soprattutto nella sede Centrale consente solo ed esclusivamente di coprire il Soccorso tecnico urgente (con la sola prima partenza e un supporto).      

 

Le dotazioni di organico, in discussione questi giorni presso il Ministero, tra l’altro, non prevedono il potenziamento dell’organico del Comando brindisino.      

 

E’ lecita e fondata la nostra preoccupazione che tale struttura possa divenire l’ennesima “cattedrale nel deserto” presente sul territorio (a soli dieci metri, fa bella mostra di se il simulatore navale, “ormeggiato” e ancora non in funzione), quindi l’ennesimo spreco di denaro pubblico.      

 

La RdB\CUB di Brindisi chiede all’Amministrazione centrale, una seria programmazione per il funzionamento di tale Scuola che dovrà prevedere un forte potenziamento dell’organico e delle risorse finanziarie necessarie a mantenere efficienti e funzionati tali strutture.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni