Riparazioni autoscale DLK 37-30-27 metri, riscontro del 13 novembre 2009.

Milano -

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco

del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile

Prefetto Francesco P. Tronca  

 

Egregio Capo Dipartimento,

in relazione all’argomento in oggetto, l’O.S. scrivente è perplessa riguardo alla procedura adottata per la risposta, senza nessuna vena polemica rileviamo solo che quanto a noi pervenuto è un semplice appunto a Lei indirizzato che non assolve  quanti in questo periodo stanno lavorando sui mezzi oggetto di nostre rimostranze, in termini di sicurezza.

Entrando invece nel merito tecnico della nota, si esprime preoccupazione in quanto vengono omesse le reali circostanze denunciate, declassandole a “manutenzioni straordinarie”, riducendo quindi la portata del problema relativo al deficit strutturale/progettuale, invero marchiamo che si tratta di riparazioni per sopperire ad evidenti carenze e non di semplici manutenzioni.

Questa O.S. rafforza la necessità di porre in essere soluzioni radicali, a partire dalla sostituzione dei supporti, in alternativa a “saldature e rinforzi” prospettati da chi ha ovviamente l’interesse a ridimensionare il problema (ed i costi), disconoscendo al contempo le carenze che si sono evidenziate.

Si auspica inoltre che Ella condivida le suddette preoccupazioni, espresse a nome e per conto degli operatori del soccorso che operano tutti i giorni, con la certezza che gli automezzi utilizzati abbiano tutte le opportune garanzie di sicurezza; si aggiunga a ciò il valore intrinseco degli automezzi in questione, che quindi dovrebbero ottenere interventi adeguati, a differenza di quelli proposti dal responsabile dell’Area macchinari, concordati con l’azienda costruttrice.

Pertanto, la RdB seguirà tutte le fasi dell’operazione, valutando conseguentemente adeguate azioni sia sul fronte sicurezza, che a tutela degli interessi economici dell’Amministrazione, che nulla hanno a che vedere con il soccorso tecnico urgente.

Tanto le comunichiamo per completezza di informazione visto che, spesso al posto di interventi seri su automezzi di soccorso particolari, ripieghiamo in accomodate riparazioni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni