Riconoscersi in laguna

Venezia -

 

Quest’oggi abbiamo avuto un colloquio informale con il Dirigente del Comando per la presentazione della nostra richiesta di allargare alle sedi lagunari l’indennità portuale, goduta solo dal personale specialista portuale in base alla normativa vigente.

 

Da questo sincero colloquio è scaturita l’intenzione del Dirigente di appoggiare la nostra proposta, in quanto questa si colloca in una discussione più ampia nella riorganizzazione del soccorso  delle sedi lagunari, individuabili per ora alle sede di Marittima, Venezia e Chioggia ed in futuro della sede del Lido, senza escludere l’importanza di assegnare al nucleo dei sommozzatori una sede che esalti la loro specificità sia nella gronda lagunare che nell’entroterra.

 

Oltre alle giuste rivendicazioni economiche del personale la nostra richiesta mira sicuramente ad organizzare, con una più ampia visione, il soccorso nel delicato equilibrio lagunare, ma anche a rivendicare ad alta voce la direzione dei soccorsi in questa area ai diversi Enti competenti.

 

E’ lapalissiano che per aumentare il sostegno “politico” in sede nazionale il Dirigente ci abbia chiesto una più ampia convergenza con le altre organizzazioni sindacali riconosciute, e proprio per questo che la RdB\CUB ha convenuto di allargare a queste la loro adesione al documento di richiesta.

 

Sicuri del fatto che “il fine giustifica i mezzi” e che al personale forse importa poco chi lo propone ma che il risultato ci sia.   

 

Vi terremo informati come nostra consuetudine

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni