RE-TRAINING TPSS

Mantova -

Al Dirigente del Comando Provinciale VVF di Mantova

ing. Danilo PILOTTI



Oggetto: Disposizione di Servizio n° 70 inerente il corso di re-training TPSS

 

Spett. Dirigente,

Come recita la circolare n° 6 del 20 aprile 2007, la formazione TPSS è da considerarsi parte fondamentale e di primaria importanza e il mantenimento dell’abilitazione (re-training) È OBBLIGATORIO per tutto il personale operativo dei Vigili del Fuoco.

Con questa premessa si ritiene opportuno che il personale operativo venga formato durante il turno di lavoro e non durante i propri giorni liberi, poiché NON È OBBLIGATORIO partecipare a corsi di formazione fuori dall’orario di lavoro. Si ritiene importante che ognuno possa occupare il proprio tempo libero nel modo più opportuno.

L’aggiornamento professionale per il mantenimento delle specializzazioni rimane obbligatoria, ma questa è in evidente forzatura ed intimidazione.

Inoltre la circolare specifica che il programma di re-training per un totale di 16 ore deve essere distribuito in 2 giornate consecutive. Quindi anche in questo caso la scrivente obbietta sulla Disposizione di Servizio n° 70 emessa da questo Comando.

La scrivente si domanda se ha più senso dare ore di recupero per 48 persone (tot.768 ore) o se magari a più senso far girare gli istruttori nei distaccamenti durante il turno di lavoro, così da dare solo a 3 persone il recupero delle sole ore di giuda.

Gli istruttori che transitano al servizio giornaliero recepiscono emolumenti vari? Incentivo di corso o straordinari?

Un’altra considerazione che mi permetto di esporre è relativa al danno economico al personale. Infatti, oltre che a spendere soldi di viaggio (carburante e autostrada) per arrivare al Comando di Mantova con la propria auto, si ha la mancata corresponsione dell’indennità di turno e altre accessorie prendendo le ore di recupero che il Comando vuole barattare con questo corso. Quindi il personale, oltre che a perdere il proprio tempo libero, ci perde anche dei soldi.

Cosa giusta è stata fatta nel sospendere la Disposizione di Servizio, ma restano perplessità sulle prossime modalità di svolgimento. Pertanto si chiede che venga rivisto il sistema di aggiornamento dei corsi (re-traning e mantenimenti) magari in un briefing con l’ausilio delle OO.SS.

Si resta in attesa di un Cordiale riscontro.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni