Ravenna: INCONTRO CON IL CAPO DIPARTIMENTO PREF. MORCONE

IL GIORNO 02/10/03 LE OO.SS. DI TERRITORIALI DI CATEGORIA, SI SONO INCONTRATE C/O IL COMANDO DI RAVENNA, COL PREF. MORCONE

 

 

Ravenna -

LAVORATORI,

LA RDB/CUB, DOPO L’ INCONTRO, SI RITIENE MODERATAMENTE OTTIMISTA PER GLI IMPEGNI DICHIARATI DAL CAPO DIPARTIMENTO, IN RIFERIMENTO ALLA PROBLEMATICA DELL’ ORGANICO E DELL’APERTURA PERMANENTE DEL DISTACC. DI CERVIA.

NEI PROSSIMI GIORNI, RAPPRESENTANTI DELL’AMMINISTRAZIONE CENTRALE SARANNO A RAVENNA PER UN SOPRALLUOGO ALLA EX COLONIA DEI MONOPOLI DI CERVIA, CHE PARE ABBIA I REQUISITI PER DIVENIRE LA SEDE PROVVISORIA, ATTA AD OSPITARE I VVF, FINO ALLA CONSEGNA DELLA NUOVA SEDE IN ZONA MALVA SUD. SARANNO COMUNQUE DA DEFINIRE LE CON LE OO.SS., LE MODALITA’ ORGANIZZATIVE.

LA RDB/CUB, OLTRE ALLE QUESTIONI LOCALI, HA INTESO SEGNALARE AL PREF. MORCONE:

1) IL PROBLEMA PREVIDENZIALE, PURTROPPO DI MODA IN QUESTI GIORNI CON LA “CONTRORIFORMA” DEL GOVERNO BERLUSCONI, CHE MOLTA PREOCCUPAZIONE HA DESTATO TRA I LAVORATORI, COMPRESI I POMPIERI CHE NON SANNO PIU’ SE DOVRANNO SALIRE O MENO SULLE “PARTENZE” FINO A 60 ANNI.

2) LA QUESTIONE LEGATA ALLA MODIFICA, IN SENSO PEGGIORATIVO, DELLA LEGGE SULL’ ESPOSIZIONE ALL’ AMIANTO, ANCHE QUESTA DEGLI ULTIMI GIORNI. A QUESTO PROPOSITO, ABBIAMO SOTTOLINEATO CHE PER I POMPIERI SIA IMPROCRASTINABILE L’ INSERIMENTO FRA LE CATEGORIE CONSIDERATE “PARTICOLARMENTE USURANTI”, NONCHE’ LA COSTITUZIONE DI UN SUPPORTO LOGISTICO, OVE COLLOCARE I LAVORATORI NON PIU’ IDONEI AL SERVIZIO OPERATIVO DI SOCCORSO.

3) CHE TUTTO L’ AMBARADAN CHE HA TROVATO C/O QUESTO COMANDO (CAMPO BASE SUB, CAMERATE RIMANEGGIATE, ECC., ECC.), CHE LO HANNO LASCIATO “MOLTO SODDISFATTO”, SONO FRUTTO DELL’ USO, ORMAI AL LIMITE DEL COMPRENSIBILE, DELLA FLESSIBILITA’ NEGLI ORARI DI LAVORO DEL PERSONALE, CON UN AUMENTO DEI CARICHI DI LAVORO A SCAPITO DEL RECUPERO PSICO-FISICO. ABBIAMO INOLTRE RIBADITO CHE TUTTA L’ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO NON PUO’ PRESCINDERE ORMAI DALLA PRESENZA DI PERSONALE DISCONTINUO: QUESTE DUE COSTANTI (FLESSIBILITA’ E PRECARIATO), SONO SINONIMO DELLA NECESSITA’ DI ASSUMERE PERSONALE.

 

PER QUANTO CONCERNE LA QUESTIONE SALARIALE, ABBIAMO RIVENDICATO LA NECESSITA’ DI CORRISPONDERE, IN QUESTA TORNATA CONTRATTUALE, SIGNIFICATIVI AUMENTI AL PERSONALE, TENENDO FINALMENTE FEDE ALLE PROMESSE GOVERNATIVE, CHE ALTRIMENTI SI RIVELEREBBERO SOLTANTO STERILE PROPAGANDA.

IL CAPO DIPARTIMENTO., DICHIARANDO APERTAMENTE TRAMONTATA L’ IPOTESI COMPARTO SICUREZZA, HA COMUNQUE INTESO PERORARE LA BONTA’ DEL SUO DDL SULLA TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO IN TIPO PUBBLICISTICO, COL MANTENIMENTO DEI VVF AL MINISTERO DELL’ INTERNO (CHE ALTRO DOVREBBE VOLERE UN PREFETTO??). NOI NON CREDIAMO AL “PAESE DI BENGODI”, SOPRATTUTTO A FRONTE DI UNA COPERTURA FINANZIARIA DI SOLI 15.5 MLN DI EURO PER IL 2004/2005! SARA’ BENE RIFLETTERE A TUTTO UN SISTEMA DI “TUTELE” CHE SAREMMO COSTRETTI A SACRIFICARE, COME LAVORATORI!

ALCUNE INFORMAZIONI SULLE QUESTIONI LOCALI:

1) IL POLO DIDATTICO SOMMOZZATORI DOVREBBE DIVENIRE PERMANENTE.

2) NEI PROSSIMI MESI, PRIMA DELLA FINE DELL’ ANNO, DOVREBBERO ESSERE CONSEGNATI I NUOVI ELMI.

3) DOVREBBE ESSERE CONSEGNATO A RAVENNA UN CARRO NBCR.

IL CONDIZIONALE E’ D’ OBBLIGO.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni