Procedure di raffreddamento, CCNL - PRECARI - RISORSE - CONCORSI INTERNI … nulla di nuovo

l'inflazione aumenta i prezzi salgono, gli stipendi segnano il passo! nulla di nuovo per VV.F. neanche nella prossima finanziaria 08

Roma -

Lavoratori,

con la calma che contraddistingue ormai questo Governo e l’Amministrazione, in serata (2\10\07) siamo stati convocati presso la sala riunioni del Dipartimento, per l’attivazione delle procedure di raffreddamento previste dalla legge 146/90. La riunione è stata presieduta dal Sottosegretario Ettore Rosato che ci ha illustrato alcuni contenuti della finanziaria 2008, di cui, dobbiamo dire, già conoscevamo poiché le bozze sono trapelate da giorni. In pratica siamo stati ri-informati che: il Ministro dell’Interno ha richiesto risorse aggiuntive per il rinnovo dei contratti, una cifra che si aggira intorno ai 6.500.000 di euro; che sulla stabilizzazione dei precari, come sappiamo, sono state avviate le procedure nei vari comandi e che non esiste alcuna certezza riguardo il numero degli assunti; inoltre che, come avevamo cognizione, i requisiti di partecipazione sono quelli stabiliti dal decreto firmato dal Ministro. Come già anticipato, sui diritti sindacali, ferma restando la legge di pubblicizzazione del rapporto di lavoro, si sta procedendo a creare un ufficio per le relazioni sindacali. Mentre per le RSU a questo punto nessuno si vuole assumere la responsabilità di dire che uno strumento di negoziazione sparisce, cosi come sono spariti altri diritti dei lavoratori. Mentre sul piano del diritto d’informazione, consultazione ed esame degli argomenti che riguardano tutta l’organizzazione del Corpo nazionale, il Sottosegretario ci ha informato che sarà praticamente “imminente “ il varo della circolare per il concorso di 434 capi squadra, a copertura di un solo anno. La RdB-CUB, ha fatto rilevare al Sottosegretario che nei vari articoli della finanziaria, visti gli elogi alla categoria, non si registrano riconoscimenti sostanziali nonostante le promesse da comparto e i Vigili del Fuoco rimangono al margine di questa finanziaria 2008. Un esempio per tutti sono le cifre che passano il miliardo di euro destinati ad “altri” per la “professionalizzazione” oppure per “la tutela del lavoro”, prova inconfutabile che al Corpo nazionale destinano solo briciole. Inoltre riguardo le risorse destinate per i rinnovi contrattuali del secondo biennio, come al solito, la maggior parte vanno agli “altri” e non a noi. Sulla stabilizzazione dei precari riteniamo che le risposte siano ormai trite e ritrite, senza cifra esatta di organici e neppure una data rispetto cui cominciare a rimpinguare gli organici. Bisognerà invece aspettare che tutte le amministrazioni presentino un piano di assunzioni, poi si potrà parlare di numeri; abbiamo l’impressione che i tempi si stiano dilatando più del necessario. Senza proseguire in questa messinscena dove conta solo la propaganda, cari lavoratori, abbiamo necessità di riposizionare il Corpo nazionale nel panorama generale, visto che i soldi per ripianare i debiti dei comandi sono irrisori (diciamo irrisori), e di innovazioni tecnologiche in merito ai mezzi e attrezzature non se ne parla. Per ciò che concerne le eventuali risorse aggiuntive per il contratto di lavoro, al netto degli oneri sociali e delle trattenute, queste si aggirano attorno 12 euro medie lorde e procapite al mese! In materia di dualismo con gli altri enti, che partecipano alle attività di soccorso, conviene mantenere l’attuale situazione in questo modo, almeno tra una ordinanza e l’altra e/o tra un incarico specifico e l’altro, il governo può distribuire soldi e clientele; cosa dire… passiamo ai fatti!

 

Non ci resta che lo SCIOPERO nazionale e manifestazione di piazza.

 

Tutti invitati alla manifestazione nazionale il giorno 25 ottobre a Roma.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni