Precisazioni su affermazioni Comandante VV.F. Bari, Ing. Giovanni Micunco

Bari -

La scrivente O.S. RdB/CUB, in relazione alle affermazioni del Comandante VV.F. di Bari ing. Micunco riportate su alcuni organi di informazione locali, esprime il proprio sdegno per il contenuto delle citate affermazioni che confermano, oltre alle solite falsità e gratuità, il totale disinteresse, se non un vero e proprio disprezzo, verso le condizioni in cui sono costretti ad operare i Vigili del Fuoco della provincia barese.

Infatti, nell’articolo della Gazzetta del Mezzogiorno il “Comandante” afferma che le RdB sono “tre individui iscritti a tale sigla che usano il sindacato per ….ripararsi dalle loro incompetenze”, ed ancora nell’articolo di Bari Live dice, a proposito delle piattole presso il Distaccamento dell’Aeroporto, che “… la polemica è montata da un paio di personaggi che nemmeno lo stesso sindacato riconosce … e … infatti mancano le sigle di Cgil e Cisl ?”.

Rispetto al primo punto, è bene ribadirlo ancora una volta, le RdB hanno decine e decine di iscritti e simpatizzanti presso il Comando di Bari, sono presenti presso quasi tutti i distaccamenti ed hanno raggiunto e ampiamente superato da oltre 10 anni la soglia della maggiore rappresentatività ed il riconoscimento delle prerogative sindacali. Forse è proprio l’esercizio di tutti i diritti sindacali previsti a tutela dei lavoratori e senza alcun timore quello che il “Comandante Micunco” non è mai riuscito a mandare giù, visto che con quasi tutte le altre sigle si “accorda e concerta” a proprio piacimento e in un certo qual modo le “tiene legate”.

Ed il secondo punto sopra citato porta a trarre proprio queste considerazioni, tenuto conto che le sigle sindacali tirate in ballo finora non hanno prodotto alcuna presa di posizione.

Come Federazione Regionale RdB/CUB confermiamo il contenuto dei documenti predisposti dai nostri Dirigenti sindacali, ricordando al “Comandante Micunco”, il quale ne è ben conscio altrimenti non si spiegherebbe l’accanimento contro i rappresentanti RdB, che da sempre non abbiamo esitato a denunciare presso tutte le sedi, anche alla magistratura,  i tanti provvedimenti sbagliati, le numerose negligenze ed il mancato rispetto delle norme.

Evidentemente l’approssimarsi della data di “allontanamento” dalla sede di Bari sta facendo emergere in tutta la loro virulenza e pericolosità gli aspetti negativi della “gestione Micunco” che, in particolar modo in queste ultime settimane, sta mettendo a repentaglio il regolare e funzionale svolgimento dei servizi e creando  un diffuso clima di disagio e malessere tra gli stessi operatori.

Per conto nostro non possiamo che augurargli, volesse il cielo con qualche giorno di anticipo visto l’enorme fatica e stress accumulati,  un altro “incarico più tranquillo e sereno” in modo da consentirgli di “nuocere” il meno possibile .

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni