Precariato nei vigili del fuoco !

Comunicato stampa:

 

 

 

 

 

 

 

 

Nazionale -

Alla luce degli emendamenti predisposti dalla RdB-CUB, e presentati da un gruppo di parlamentari di maggioranza che sono stati approvati dalla finanziaria 2007 , si intravedere uno spiraglio di possibili assunzioni nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

 

 

 

Oggi 15 dicembre nella sala convegni del comando VV.F. di Catanzaro alla presenza dei segretari delle organizzazioni sindacali RdB-CUB, CISL e CONAPO si è dibattuto sui contenuti del Max emendamento per comprendere quante unità e come procederanno le assunzioni.

 

 

 

Per i partecipanti è stato un momento anche di soddisfazione per il lavoro, e le iniziative di lotta che in questi anni sono state portato avanti per mettere all’attenzione dei vari governi la situazione di disastro in cui si trova il corpo nazionale VV.F carente di oltre 15.000 unità dichiarate dalla stessa amministrazione. Ora si tratta di individuare un percorso prima del 30 aprile perché il dipartimento dei VV.F. metta in moto la macchina organizzativa per chiedere i fondi necessari e previsti dalla finanziaria e costruire un percorso con le OO.SS per individuare criteri di selezione.

 

 

 

Unica nota “positiva “ sottolineata da tutti i partecipanti la mancanza dell’O.S cgil che ha ritenuto di non partecipare in piena linea con gli assunti della stessa confederazione che appena varata la prima bozza della finanziaria sono stati gli unici ad approvarla anche in presenza di nessuna assunzione. Rimarcandone la funzione di cinghia di concertazione con il governo “amico”.

 

 

 

Ovviamente aspettiamo di vedere il testo definitivo per dare un giudizio articolato, ma ci sembra che la costituzione di un fondo per la stabilizzazione dei lavoratori precari nella pubblica amministrazione vada nella direzione auspicata dalla RdB/CUB Pubblico Impiego, pertanto l’assemblea ha deciso un’altra data di scadenza nel prossimo anno per mettere a fuoco una strategia per sollecitare il governo ad intraprendere sollecite iniziative.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni