Perché aderire al Sindacato RdB

PROVIAMO INSIEME A LOTTARE E A VINCERE CON UN SINDACATO VERAMENTE DI BASE LIBERO E INDIPENDENTE

 

 

 

 

 

 

Genova -

Vorrei convincere coloro che ci hanno votato nelle RSU accordandoci la loro fiducia, a iscriversi con le Rappresentanze Sindacali di Base.

Nel 1980 nasceva il sindacato RdB, allora RSB Vigili del Fuoco, un piccolo ma combattivo gruppo di Pompieri che ha dovuto lottare con tutte le proprie forze per riuscire a resistere e sopravvivere agli attacchi portati con il tentativo di annientare questa sigla da parte dei vari Governi di quegli anni in combutta con i Sindacati confederali.(vedi decreto anticobas) non parliamo delle offese personali rivolte a delegati e iscritti!

Oggi siamo circa 1730 VVF iscritti e in categoria abbiamo preso 3064 voti nelle RSU, sicuramente un ottimo risultato che ci spinge a continuare sulla linea tenuta fino ad oggi, cioè, spirito combattivo, massimo ascolto dei problemi della base, trasparenza, pronta e corretta informazione al personale sulle proposte e decisioni dell’Amministrazione, anche attraverso il sito internet RdB, sul quale è possibile vedere i documenti e le foto di tutte le nostre manifestazioni e scioperi fatti ( nell’anno 2000, 9 manifestazioni delle quali 2 NAZIONALI, nel 2001 4 manifestazioni, 2 NAZIONALI,per niente pubblicizzate dai media, ma è normale per un Sindacato senza padroni) non scordiamoci di quella del 23 marzo 2001 dove siamo stati costretti a difenderci dalle manganellate che ha cercato di farci assaggiare l’allora ministro dell’Interno Enzo Bianco, per mano di componenti di quel, “comparto sicurezza”, da alcuni tanto agognato, mentre rivendicavamo uno stipendio in linea con quello dei colleghi europei , il riconoscimento di categoria che svolge lavoro particolarmente usurante, il diritto alla pensione di anzianità , un aumento dell’organico e una riforma seria che ci riconosca per quello che siamo e non “cloni di corpi armati”.

Colleghi i voti avuti nelle RSU sono sicuramente importanti per noi perché ci fanno riconoscere come Sindacato rappresentativo, ma ancora più importante è avere le deleghe e la partecipazione attiva del personale; la partecipazione alle assemblee e all’attività sindacale sono importantissime per una O.S. che vuole continuare a essere veramente di Base e le deleghe ci permettono di avere maggior forza nelle contrattazioni nazionali dove si decide di stipendio, pensioni, organico, categoria usurante ecc. e dove purtroppo a tutt’oggi la maggioranza è di CISL, CGIL, UIL quei Sindacati che hanno, nel nome della concertazione, accettato il patto di luglio 93 sul costo del lavoro, che di fatto ci ha tolto 500.000 lire dal potere di acquisto del nostro salario, che hanno spinto per la riforma delle pensioni, lo scippo del TFR (liquidazione) in cambio dei trenta denari,( in verità si spartiranno diversi miliardi che verranno gestiti da loro che dovrebbero difendere i lavoratori)

Collega sicuramente ti senti deluso da tutto questo e non credi più a nessun sindacato, attento, è quello che vogliono per poter continuare a concertare alle tue spalle. Aderisci alla RdB, non possiamo prometterti altro da parte nostra

che il tuo continuo impegno Sindacale e la partecipazione alle nostre manifestazioni, non escluso il rischio di

prendere qualche manganellata, ma anche questo è lotta sindacale. Non ti fidare di quelli che dicono che il conflitto

non serve più e fanno scioperi in difesa della concertazione, in difesa del patto sul costo del lavoro, per 60.000 lire lorde, da coloro che fanno finta di litigare sulla riforma del Corpo Nazionale e poi come i famosi due ladri di Pisa

si spartiscono il bottino, dicono di non fare politica ma sono a servizio dei Partiti, noi non abbiamo padroni politici, riteniamo comunque che un Sindacato debba fare, causa forza maggiore, politica, vedi nostra adesione al Genoa

Social Forum per il G8 e la nostra posizione contro la guerra.

Non ti fidare di chi ha buttato alle ortiche la lotta e gli ideali del Sindacato, se hai dato la disdetta non devi

sentirti in colpa, non sei tu che li hai rinnegati ma loro che ti hanno tradito!

 

PROVIAMO INSIEME A LOTTARE E A VINCERE CON UN SINDACATO VERAMENTE DI BASE LIBERO E INDIPENDENTE.

 

LE BATTAGLIE NON SI PERDONO SI VINCONO SEMPRE.(il Che)

 

 

 

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni