ONA QUASI A PIENO REGIME

SI TORNA AL LAVORO

 

 

 

Roma -

Dopo un lungo periodo di forzato blocco dell’attività politico\istituzionale del’O.N.A. dei Vigili del Fuoco, sta riprendendo il lavoro con il riaccreditamento dei NOSTRI soldi; perdonate se l’RdB pone sempre l’accento su questo particolare (NOSTRI soldi, quelli dei Pompieri), ma non vorremmo che un domani venisse fatto passare il concetto che il capitale a disposizione di questo ente assistenziale è una gentile concessione dell’Amministrazione.

Il precedente capo dipartimento si era pagato con i soldi dell’ONA la pubblicità sui giornali per le sue fictions romane vedi parata della festa dei pompieri.

Ha speso soldi ed energie per traghettare il Corpo Nazionale nel comparto sicurezza venendo meno a qui rapporti politici con il Ministero del Tesoro il quale solo oggi a fine 2006 ci ha restituito il dovuto del 2005.

Sia chiaro per tutti i lavoratori che nel comparto sicurezza un ente di assistenza come l’Opera Nazionale dei Vigili del Fuoco non esiste, se la sognano; centri di nostra proprietà, centri di futura acquisizione, assistenza diretta ai lavoratori e alle famiglie dei lavoratori (stendiamo un velo pietoso sull’assicurazione in quanto è nota a tutti la posizione contraria della sola RdB a questa convenzione privata); pertanto speriamo e lotteremo perché con l’entrata nel comparto sicurezza non ci venga tolto, oltre a tanti diritti tra i primi quelli sindacali, anche questo.

Lunedì 27 novembre avrà luogo un’altra riunione del CdA del quale alleghiamo ordine del giorno e come sempre tempestivamente aggiorneremo i lavoratori sull’esito dell’incontro.

 

allegati:

Convocazione CdD per il 27 Novembre;

Verbale riunione del 9 Novembre (da approvare);

Accreditamento risorse finanziarie.

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni