NUOVO DIRIGENTE, VECCHI PROBLEMI

Trieste -

Al Comandante dei Vigili del Fuoco di TRIESTE

dell’Ing. Natalia RESTUCCIA


Al Responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott. Silvana LANZA BUCCHIERI


Al Ufficio Territoriale del Governo di TRIESTE

dott.ssa Annapaola PORZIO

 

 

 

Oggetto: Ripristino delle normali e corrette relazioni sindacali


In riferimento alle Nostre note:


  • COM-TS.REGISTRO UFFICIALE.I.0002052.29-02-2016

  • COM-TS.REGISTRO UFFICIALE.I.0006695.11-07-2016

  • COM-TS.REGISTRO UFFICIALE.I.0008498.08-09-2016


 

Si ritiene sufficientemente congruo ed abbondante (legge 241/90 e legge 15/2005) il tempo riservato al dirigente del Comando di TRIESTE Natalia al fine di trovare una risposta che purtroppo in nessuno di questi casi è mai arrivata né per le vie brevi né attraverso altro canale. Questa organizzazione sindacale di fatto si ritiene privata nella sua libertà d’azione e degli strumenti necessari a perseguire i propri interessi legittimi al fine di tutelare i propri iscritti e in questi casi la SICUREZZA DEI LAVORATORI TUTTI

 

 


SI CHIEDE


Che venga immediatamente posto in essere senza ritardo ogni possibile, utile e necessario adempimento al fine di ottenere una risposta scritta da parte del Suo ufficio sui temi in questione. Si chiede inoltre al Sig. Prefetto dott.ssa Annapaola PORZIO e al Responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali dott.ssa Silvana LANZA BUCCHIERI di mettere in atto ogni possibile vigilanza sulla situazione in essere.

Ricordando che le relazioni sindacali sono tutelate anche attraverso la Legge 20 maggio 1970, n. 300 (Lo Statuto dei lavoratori prevede un apposito procedimento per la repressione della condotta antisindacale e più precisamente, l'art. 28 stabilisce che, nel caso in cui il datore di lavoro si comporti in modo tale da IMPEDIRE O LIMITARE L'ESERCIZIO E LA LIBERTÀ DELL'ATTIVITÀ SINDACALE, il sindacato possa denunciare tale comportamento al giudice del lavoro), La scrivente U.S.B. si riserva il diritto di procedere in ogni sede competente se la situazione non sarà sanata.

Confidando in un immediato riscontro, si richiede risposta scritta su questo indirizzo e-mail.

 


Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati