Novembre: Un mese sbloccacontratti

Il confronto con il governo sul rinnovo di contratti dei pubblici dipendenti, a dieci mesi della loro scadenza, segna il passo su tutta la lin

Roma -

Le risorse economiche stanziate in Finanziaria sono assolutamente insufficienti anche solo a tenere il passo dell'inflazione, considerando che quella programmata è abbondantemente al di sotto di quella reale e che gli aumenti determinati dall'introduzione dell'Euro non vengono registrati dalle statistiche ufficiali.

La manovra Finanziaria prevede un blocco delle assunzioni a tempo indeterminato, confermando così la permanenza del precariato nel Corpo nazionale. Gli emendamenti presentati hanno imposto in parte un ridefinizione delle politiche in materia di assunzioni. L'iter della legge Finanziaria è ancora lungo e perciò invitiamo i lavoratori i precari in attesa di un'assunzione a mobilitarsi per raggiungere gli obietti che ci siamo posti

Il terremoto del Molise ha evidenziato come vi sia la necessità di uscire dal concetto tradizionale che lega la protezione civile al solo intervento d'emergenza, per entrare in quello quotidiano della prevenzione e dell'educazione. La RdB propone una riforma dell'intero sistema che allontani definitivamente il disegno di militarizzazione del Corpo nazionale e consenta ai vigili del fuoco di gestire l'operato della protezione civile, eliminando dualismi e conflitti di competenza.

 

Serve, pertanto, il massimo di mobilitazione e di pressione politica, QUI ed ORA!

 

21 novembre "Protezione civile" Senza se e senza ma! Giornata di lotta per un Corpo nazionale vicino e al servizio della collettività. Invitiamo i lavoratori e i cittadini ad aderire all'appello a sostegno del disegno di legge che istituisce il Corpo nazionale di protezione civile. La RdB propone una riforma che valorizza l'attività del Corpo nazionale e allontana il disegno imposto in questi anni dal Ministero dell'Interno di ingessare e burocratizzare le attività di soccorso e prevenzione.

 

29 novembre Contratto ora e subito! Giornata di mobilitazione e di denuncia davanti alle prefetture per un salario europeo e l'apertura immediata del tavolo contrattuale. Il fallimento delle politica dei redditi richiede fortemente il ripristino dei meccanismi d'indicizzazione dei salari al costo della vita. L'attività di soccorso e protezione civile del Corpo nazionale dei vigili del fuoco devono trovare un effettivo riconoscimento attraverso una rivalutazione dei salari pari a quella dei colleghi europei.

 

6 dicembre Sciopero nazionale con manifestazione a Roma A sostegno del rinnovo del contratto e per la fine del precariato con l'assunzione di personale, invitiamo tutti i lavoratori ad aderire allo sciopero generale e a partecipare alla manifestazione che si terrà a Roma. La manifestazione assume una valenza fondamentale, in quanto in concomitanza proseguirà la discussione sulla manovra Finanziaria.

SCEGLI IL TEMPO GIUSTO, ORA! Sostieni la battaglia contrattuale per un salario europeo, per la fine del precariato e lo sblocco delle assunzioni, per un corpo nazionale al servizio dei cittadini.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni