Non c'è un momento di pace per quest'ONA !

Non c'è destra o sinistra che tenga per l'Opera di Assistenza dei Pompieri.

 

 

 

 

 

Roma -

Vorremmo per una volta comunicare ai lavoratori che le casse dell'ONA sono belle piene e che va tutto bene, ma ..... Il 1 Marzo si è riunita la Commissione nominata dal CdA per valutare il progetto di CEI al Lago. Ottimo giudizio, tutto si può migliorare soprattutto il capitolato, ma il dato di fatto è che aver sviluppato quel progetto ha consentito all'ONA un notevole risparmio di denaro, denaro che potrà essere reinvestito sulla parte assistenziale. Pertanto visto il giudizio positivo si potrà estendere in futuro tale progetto anche ad altri centri estivi o marini, per esempio, se questo risparmio è ovviamente condiviso dalle altre OO.SS. L'RdB non ha appreso con piacere il fatto che sia stata attuata una turnazione dei vice direttori presso i centri dell'Opera oggi. Sia chiaro turnazione = trasparenza, non ritenevamo solo che fosse il momento per attuare questo, visto il lavoro fatto su CEI. Fatta questa doverosa precisazione, prendiamo atto della volontà del segretario generale dell'Opera di avviare periodicamente una turnazione di tutto il personale che ruota intorno ai centri e la condividiamo; ne saremo sicuramente garanti. Tra l'altro fu lo stesso Capo Dipartimento durante un CdA a sollevare la questione anche per quanto riguarda la gestione dei bar ecc; alla prossima riunione sarà cura dell'RdB sottoporre questa importante iniziativa del segretario dell'ONA al Capo Dipartimento VVF da estendere anche ai Direttori dei Centri nominati appunto dal CdA, che da anni ormai stazionano come "senatori a vita" nei centri. Questione finanziaria dell'Opera di Assistenza, che dire; di riflesso i debiti accumulati dal Dipartimento, il mancato ri-accreditamento dei fondi da parte del Ministero delle Finanze ecc impedisco di fatto la sopravvivenza di questo ente. Il punto è, ma questi soldi all'ONA chi li deve dare ….. il Ministero o il Dipartimento, bè per assurdo la morosità è del Dipartimento e pertanto lo stesso Capo Dipartimento e soprattutto l'attuale Sottosegretario tanto impegnato nella sua quasi quotidiana visita di tutti Comandi VVF d'Italia. Certo quando si parla di vacanze e di stagione estiva o invernale forse l'argomento risulta un pò frivolo (per altro in forse se quella estiva 2007 verrà avviata), ma quando si parla che mancano i soldi per dare i contributi di assistenza ai colleghi Vigili del Fuoco bè la musica cambia; e sarebbe ora che il nostro attuale rappresentante politico se ne assumesse chiaramente la responsabilità di queste mancate riassegnazione. Ricordiamo che la sopravvivenza dell'ONA è garantita da una quota percentuale fissa del 20% (ma in realtà teorica) sui servizi a pagamento svolti dai VVF, vedi prevenzione incendi; nel momento in cui la semplificazione voluta dalla Funzione Pubblica farà venir meno la prevenzione incendi effettuata dei Vigili del Fuoco o la ridurrà drasticamente il finanziamento destinato per legge all'ONA verrà meno. Idem nel momento in cui grazie all'accordo con le OO.SS. confederali verrà esteso anche al settore pubblico il discorso del trattamento di fine servizio. Nel momento in cui i Vigili del Fuoco potranno optare per il proprio TFS l'Opera di Assistenza sarà costretta a chiudere i battenti e non potrà piu garantire il suo fattivo contributo ai lavoratori e non del CNVVF. Pertanto fin che tutto questo non verrà attuato se il Capo Dipartimento e il Sottosegretario saranno in grado da garantirci i NOSTRI soldi, l'ONA sarà in grado di garantire quanto previsto dal suo statuto. Per concludere durante la seduta del 1 marzo sono state liquidate le pratiche dei contributi, pertanto a verranno emessi i mandati di pagamento.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni