"NO"ESITI E VALUTAZIONI QUESTIONARIO "COSA NE PENSI?"

docuemnto unitario

Milano -

ANCHE SE STANNO ARRIVANDO ALTRI MODULI, COME GIA’ ANTICIPATO, ABBIAMO DECISO DI FARE UNA VALUTAZIONE DI QUESTA NUOVA INIZIATIVA, ENTRO LA FINE DI NOVEMBRE.

PRIMA UN PAIO DI OSSERVAZIONI:

LA PRIMA E’ CHE ABBIAMO RISCONTRATO CHE MOLTI LEGGONO CON SCARSA FREQUENZA LA POSTA @VIGILFUOCO.IT, RISCONTRO AVUTO ANCHE DAI FEEDBACK DELLE MAILING LIST DEGLI ALTRI INDIRIZZI CHE USIAMO DI SOLITO.

LA SECONDA E’ CHE IN OGNI CASO MOLTI HANNO PREFERITO CONSEGNARCI I MODULI CARTACEI.

ANCHE SE QUESTO NON VARIA I RISULTATI, CI HA UN PO’ SORPRESO PERCHE’ DAVAMO PER SCONTATI CERTI MECCANISMI, IN UN COMANDO COMPOSTO IN BUONA PARTE DA PERSONALE GIOVANE CHE UTILIZZA SPESSO POSTA ELETTRONICA, SOCIAL NETWORK, ECC.

 

PER QUANTO RIGUARDA I RISCONTRI, ABBIAMO RICEVUTO CIRCA 150 RISPOSTE, CHE RITENIAMO SIANO UN BUON RISULTATO, CONSIDERANDO I PRESUPPOSTI CON CUI ABBIAMO ATTUATO L’INIZIATIVA E SOPRATTUTO SE RAPPORTATO A CRITERI USATI PER SONDAGGI NAZIONALI.

IN OGNI CASO RIBADIAMO CHE L’INIZIATIVA NON SOSTITUIRA’ I CONSUETI CONTATTI E RAPPORTI TRA SINDACATO E LAVORATORI, DICIAMO CHE POTREBBE ESSERE UNO STRUMENTO IN PIU’.

 

PASSIAMO ORA AD UNA VALUTAZIONE SINTETICA DELLE RISPOSTE:

1) organizzazione del soccorso e rotazione personale - ritieni che i continui spostamenti di personale, tra le sedi e/o turni, l’attuale organizzazione delle squadre e dei nuclei, abbiano portato un miglioramento della qualità del servizio reso ai cittadini ed alla coesione delle squadre?

SI 9% - NO 90%

sembra una evoluzione (o involuzione?) della percentuale (oltre 82%) di adesioni allo sciopero provinciale contro le politiche del Comando. Rispecchia gli umori che registriamo quotidianamente tra le squadre e cresce il malcontento anche tra i settori dove inizialmente sembrava fosse stato riservato un occhio di riguardo; ed è anche la domanda dove ha scatenato la maggioranza dei commenti…

per riassumere in una frase ricorrente: “non ci si capisce più niente!”. Ed a causa di ciò, purtroppo si stanno deteriorando anche i rapporti interpersonali tra lavoratori…

 

2) logistica - ritieni che le condizioni logistiche generali (manutenzioni, pulizie, accasermamento) siano migliorate negli ultimi due anni?

SI 4% - NO 95%

risposte di tono differente a seconda che siano stati effettuati interventi di ripristino o manutenzione, ma il senso generale è di abbandono da parte delle proprietà delle sedi e di chi dovrebbe rivendicare con energia qualche intervento, che in molti casi si risolvono con prestazioni dei lavoratori, se tutto va bene ad ore di recupero! Per quanto riguarda igiene e pulizia, Il passato contratto triennale stipulato con il 40% di finanziamenti in meno, ha evidenziato tutte le sue carenze, comprese quelle di chi avrebbe dovuto comunque rivendicare con forza la sua applicazione.

 

3) servizi di vigilanza - Premesso che nessuno è autorizzato a prevaricare sui colleghi e che di conseguenza ogni abuso deve essere accuratamente evitato, ritieni che il sistema puramente statistico introdotto dal dirigente, abbia generato un’effettiva parificazione delle ore prestate dal personale ed una gestione efficace del settore?

SI 23% - NO 76%

tema molto caldo, che però in alcuni casi ha generato confusione e diatribe. Come premesso nella domanda, qualcuno ha confuso chi aveva un monte ore consistente ed è stato “stoppato”, ma nella pratica colmava lacune nei servizi senza nulla togliere ad altri, con altre situazioni palesemente anomale che persistevano da tempo e nessuno vi ha posto rimedio nonostante i proclami. La sospensione dei primi ha generato l’avanzamento di altri, che hanno dovuto effettuare servizi anche in altri turni, spesso bypassando il decantato recupero psicofisico e sovente costretti loro stessi a superare i parametri massimi. Verrebbe da dire che in alcuni casi la pezza è stata peggiore del buco.

 

4) intossicazione alimentare - Ritieni che il comportamento del Comando, in occasione dell’intossicazione avvenuta nella primavera di quest’anno, sia stato volto all’accertamento delle cause o piuttosto al controllo delle comunicazioni verso i media ed alla successiva gestione del vitto?

cause 17% - controllo informazione 80%

Se da una parte molti si sono accorti subito della volontà da parte dell’amministrazione, di non far trapelare notizie, soprattutto nei primi giorni quando i media premevano alle porte di via messina, dall’altra c’è stata un’enfasi sulle indagini portate avanti da NAS e sopratutto ASL, pur consapevoli della mancanza di competenza, visto che il CNVVF dispone di un proprio servizio sanitario, col risultato che ancora non si è ben capito di chi sia stata la responsabilità, per tutti gli intossicati in modo più o meno grave.

Per quanto riguarda l’emergenza, dal punto di vista del vitto, ancora oggi non è terminata visto che alcuni lavoratori sono stati costretti ad optare per i buoni pasto, pur di uscire dall’incubo del veicolato, altri dopo molti mesi sono tornati alla normalità del confezionamento in sede, altri ancora si stanno apprestando ad una gestione mista. Insomma permane il caos su una parte fondamentale del lavoro dei VVF.

 

5) rotazione Linate - Ritieni che la rotazione del personale presso la sede aeroportuale di Linate, abbia effettivamente permesso di svolgere una attività formativa efficace?

SI 37% NO 62%

a fronte di una parte limitata di personale coinvolto dalla rotazione, il giudizio prevalente è la scarsa utilità dei 3 mesi all’aeroporto, se rapportati alle poche ore di formazione/aggiornamento.

6) servizi amministrativi - Pensi che i servizi amministrativi negli ultimi due anni, abbiano ottenuto miglioramenti ed efficienza, sia per chi vi lavora che per chi ne usufruisce?

SI 35% - NO 61%

per il comune sentire da parte di molti colleghi amministrativi che in “camera caritatis” si lamentano dell’organizzazione, se non di frustrazioni, ci saremmo aspettati maggiori riscontri. Forse abbiamo avuto delle responsabilità, nel non essere stati sufficientemente capillari o persuasivi, cercheremo di rimediare. Per quanto riguarda invece il punto di vista degli operativi, ci si è lamentati a volte degli orari di disponibilità dei servizi, come a volte di chiarezza e frequenza delle informazioni rispetto al pagamento delle competenze, superate spesso dalla disponibilità del personale SATI.

conclusioni:

calcolate le piccole percentuali di mancate risposte a singole domande, la sintesi che possiamo trarre da questo piccolo questionario, è un NO generalizzato rispetto alla gestione del nostro Comando.

 

Per quanto ci riguarda continueremo le nostre battaglie di denuncia per la soluzione dei problemi e la salvaguardia delle condizioni dei lavoratori del Comando VVF di Milano.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati