MENTRE LA BARCA AFFONDA LA SVUOTANO CON UN TAPPO.

I FALSI SINDACATI SALGONO SEMPRE SUL CARRO DEI VINCITORI; LA USB LOTTA NELLE PIAZZE!

Nazionale -

Lavoratori,

siamo pieni di “personaggi” che ci propinano le migliori soluzioni per poi venderci vittorie sociali che non esistono!

Alcuni sindacati “corrotti” ed altri “gialli” costruiscono vittorie e ci comunicano il risultato del loro grande lavoro. Magari per convincerci ci dimostrano come grazie a qualche comunicato o “letterina di natale” il tutto sia ritornato al suo posto naturale. Chissà cosa succederebbe se uno di questi strani individui chiedesse l’azzeramento del debito pubblico? Risolveremo tutti i nostri problemi! Forse no, ma perché non lascarli provare?!?

La USB è l’unico sindacato che da anni ha avuto la forza di portare nelle piazze i lavoratori catalizzando oltre che tutte le forme di associazionismo di base, le varie differenti realtà di lavoratori. La USB ha manifestato contro i governi che dapprima politici, poi tecnici, poi saggi ed infine dei “grandi inciuci”… larghe intese; si sono succeduti sul palcoscenico nazionale.

Questa forte presenza di USB ha dimostrato il grande “NO” che si è sollevato dalle masse contro una decantata “crisi” che i sindacati di regime (siano essi “autonomi di facciata” o confederali) hanno acetato da bravi soldatini. Cercando di non fare arrabbiare la politica con cui sono “collusi” ed in più hanno cercato di propinarci vittorie anche dove non c’è nulla!

Lavoratori guardatevi attorno: la vostra vita lavorativa è ok? Avete avuto il giusto riconoscimento dopo anni di lavoro e sacrifici? Le vostre buste paghe sono buone? Vi sentite gratificati dall’ambiente che vi circonda?

Oppure grazie alla “militarizzazione del corpo” (L. 252 e DL. 217 più regolamento di servizio e decreti attuativi, ecc.) le vostre carriere sono ferme o peggio ancora legate a corsi-concorsi inverosimili, la vostra salvaguardia sanitaria (ONA per capirci) è finita, il vostro “servizio” è sempre più gratis e fuori l’orario di lavoro, il vostro sistema previdenziale (la pensione) è un miraggio, le attrezzature con cui lavorate sempre più vecchie!!!

Allora! Per risolvere questi problemi non serve “spingere il fumo con la stanga” ma necessita la lotta di classe… la vera rivendicazione dei propri diritti naturali atti a salvaguardare la dignità di essere un lavoratore… basta nascondersi dietro le illusioni!!!

C’è necessità di rilancio del soccorso tecnico urgente attraverso una vera riforma della protezione civile e bisogna che ci venga riconosciuto lo status di categoria altamente usurante sottolineando che essendo operatori del soccorso siamo altamente a rischio!

Per tutto questo che ci spetta e dobbiamo rivendicare la piazza è l’unico luogo giusto.

 

LAVORATORI: RISPONDIAMO CON LO SCIOPERO GENERALE DEL 18 OTTOBRE A ROMA.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni