Libretto sanitario, questo sconosciuto…

Milano -

Continua a stupire la leggerezza con cui viene trattato l’aspetto sanitario da parte della nostra amministrazione e di come ogni giorno ci sia una novità! Naturalmente pessima…

A pochi giorni dalle denunce della RdB\CUB a livello nazionale e da alcuni documenti sottoscritti con altre OO.SS. al livello provinciale (in allegato), circa la mancanza di fondi per sanare i debiti con le Ferrovie dello Stato e quindi la bella trovata di prorogare le visite mediche di 6 mesi, è stato deciso invece di inviare nei comandi, dirigenti medici per espletare almeno le visite delle patenti, che altrimenti avrebbero compromesso il servizio di soccorso.

Certo è che se i VVF sono morosi nei confronti delle FF.S. e prorogano le visite mediche per procrastinare i debiti, non è che dirigenti e personale medico gireranno gratis per i comandi!…

Ci piacerebbe sapere, quanto verrà a costare quest’altra bella trovata.

A Milano però le competenze e lo zelo del medico, hanno evidenziato subito l’ennesimo scandalo e cioè la quasi totale (si parla del 90%), mancata compilazione dei libretti sanitari.

A questo punto sarebbe bello sapere i solerti e celeri collaboratori del Comando, in tutti questi anni dove abbiano archiviato i referti medici, visite, ecc., visto che il documento ufficiale è completamente in bianco!?!…

Sarebbe curioso sapere anche cosa risponderebbe il nostro Primo Dirigente, se fosse chiamato a Roma a rispondere di tali inadempienze, sia per non aver ottemperato alle disposizioni ministeriali in tema di prevenzione e protezione sanitaria, sia per non avere vigilato sul trattamento di dati personali sensibili, ai quali solo lui e il Medico del comando, avrebbero dovuto avere accesso e della loro responsabilità nella conservazione anonima di tali dati.

È da diversi anni e da almeno 3 dirigenti che si chiede una “sistemata” del settore sanitario,  regolarizzando le varie problematiche che derivano dalla sua trascuratezza.

Ma responsabili dell’ufficio e sanitari convenzionati col Comando, che cosa hanno fatto fino ad ora? Quando avrebbero pensato di incominciare a compilare il migliaio di libretti che giacevano orfani in prossimità dell’infermeria?

Anche in questo caso, un’altra delle lungimiranti ed inascoltate battaglie della RdB, porta a dire che i nodi vengono al pettine!

Seguiremo la vicenda e vi terremo informati.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni