LE STURMTRUPPEN

Nazionale -

 

Lavoratori,

ricorderete il paradosso del comma 22 delle Sturmtruppen dell’indimenticabile Bonvi, che recitava: “Chiunque sia pazzo può chiedere di essere esonerato dalle missioni di guerra però chi chiede di essere esonerato dalle missioni di guerra non è pazzo”. È di questi giorni la pubblicazione delle nuove qualifiche ai sensi del Dlgs 127; smaltito l'entusiasmo di chi crede di aver coronato il sogno di fine carriera ecco che i dubbi si trasformano in domande. Ma il Capo Reparto coordina ancora più squadre?Facciamo un piccolo passo indietro ed evitiamo di essere troppo intelligenti. Qui abbiamo a che fare con la logica del Dipartimento! Si sa che "la legge è legge" e la stessa non è fatta per essere giusta ma soltanto per essere applicata e si sa che il Dipartimento di "leggi strane" ne ha fatte tante. 

Ma andiamo ai fatti:

Nel vecchio Dlgs 217 il Capo Squadra non poteva fare il vigile nel caso in cui si trovasse nella situazione di due graduati nella stessa partenza. Per lo stesso principio non poteva fare neanche l'autista. Fino ad ora tutto ok!Per il Capo Reparto era chiaro e inequivocabile che lui doveva gestire più squadre, quindi niente più partenza. Anche qui la cosa è chiara!Ora, con il nuovo sistema il Capo Squadra rimane come prima mentre il Capo Reparto perde la dicitura: "gestisce più squadre". Ora la domanda è: "che fine fa il "povero" Capo Reparto che per colpa del ruolo aperto si trova in esubero dai posti di funzione? Fa la partenza? Se fa la partenza e si trova davanti ad un Capo Squadra, visto che lo stesso non può fare né il vigile né l'autista, a lui che ruolo tocca?Non possiamo mica pensare che a fine carriera invece di fare il vero Capo Reparto si finisce per fare il ragazzino tutto fare?Inoltre: "ma cambia qualcosa sul Tfr tra il ruolo di Capo Reparto a ruolo aperto e quello a concorso?"Insomma questo nuovo 127 (anagramma del 217)  è proprio roba da Sturmtruppen.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni