LA SICILIA BRUCIA IN OGNI PROVINCIA, URGENTE RICLASSIFICARE LE SEDI

Palermo -

 

Come da prassi, si dimostra ancora una volta, come sia necessario un serio Intervento di riclassificacazione sedi, in quei Distaccamenti a rischio; incendi, sismica ed idrogeologico......!
In questi giorni, le squadre nel territorio siciliano, hanno dovuto affrontare un duro lavoro, causato proprio dagli " INCENDI" .
Seppur la maggioranza di natura dolosa, non prescinde il fatto che quelle sedi, durante l'anno, oltre gli incendi boschivi, fanno valanghe di interventi!  Le unità esigue sono costrette a fare un grosso sacrificio, e spesso arrivano allo stremo! Spesso si è costretti a decidere chi dobbiamo salvare e chi deve aspettare! Ma quale sarebbe l'intervento più importante se a rischiare sono i soccorritori in prima persona?!?! Con stress correlato e carico di lavoro i periodi di emergenza ti portano allo stremo?!?! Palermo, Messina, Enna " Piazza Armerina" - dove proprio nei mesi passati abbiamo inviato una richiesta di intervento al sindaco per la riclassificacazione Sede a massima categoria, stessa cosa per Caltagirone, comando di Messina e tantissime altre sedi!
Questa organizzazione sindacale, da anni cerca di sensibilizzare la politica siciliana ed il dipartimento dei vigili del fuoco, a portare in Sicilia le unità che mancano " circa 500"! Ed intanto la Sicilia "BRUCIA" si "ALLAGA" si "SGRETOLA"  e vigili del fuoco e popolazione siciliana continuano a ricevere pacche sulle spalle, che a nostro parere, servono a poco se non si interviene!

Né approfittiamo per portare la nostra solidarietà al collega della forestale che ha perso la vita, e a chi quotidianamente rischia dando il massimo! Per dare soccorso a chi ci chiede aiuto! Un grosso crepi il lupo, ai colleghi che in questi giorni hanno avuto grossi incidenti, nel calabrese e nel savonese! A voi la nostra massima solidarietà.

 

Coordinatore regionale Usb vigili del fuoco Sicilia

Carmelo Barbagallo

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati