La RdB/CUB P.I. di Alessandria impegnata per la salvaguardia e la crescita dei Vigili del Fuoco.

Alessandria -

Mentre “alcuni” sono impegnati una folgorante carriera, nella realizzazione di progetti qualità o meglio di tutto quello che può portare un ritorno economico, di visibilità e di punteggio; altri (l’RdB) si impegnano seriamente per la crescita e salvaguardia dei Vigili del Fuoco, intesi come SOCCORSO TECNICO URGENTE ! L’RdB CUB di Alessandria ha da tempo lanciato un grido di allarme sulla carenza degli organici del Comando di Alessandria e delle sue cinque sedi distaccate, lo ha fatto attraverso gli organi di informazione che non ci hanno censurato, quale sindacato di base scomodo ed irriverente, un sindacato che ha come obbiettivo primario l’incolumità dei Pompieri e l’opera sociale che svolgono sul nostro territorio. Oggi più che mai i Pompieri italiani soffrono la carenza di uomini e di attrezzature a causa di una riforma legislativa del Corpo che ha messo in ginocchio il soccorso tecnico urgente in Italia, l’RdB non ritiene dignitoso ricevere regali da privati, da ditte a cui i Vigili del Fuoco devono fare prevenzione incendi, controlli e rilascio di certificati di conformità, non lo riteniamo vincente sia sul piano della legalità che sul piano della moralità; riteniamo doveroso che le istituzioni, Prefettura, Provincia, Enti Locali, ma soprattutto i Sindaci e i politici si facciano carico dei nostri problemi. I nostri problemi legati alla carenza di fondi attrezzature risorse umane sono, devono essere i loro problemi, devono esserlo perché insieme Vigili del Fuoco e Sindaci costituiamo la macchina Nazionale di Protezione Civile. Per questo motivo l’RdB ha lanciato un grido di allarme, proprio in questo momento, dove a Roma si sta discutendo di dotazioni organiche nazionali dei Vigili del Fuoco in ottemperanza alla 217\05 tabella A. Con immenso piacere abbiamo riscontrato la sensibilità del Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra europea, come in passato attraverso Fornaio degli allora DS era stato fatto un importante intervento presso l’Ente Provincia, oggi attraverso Rifondazione è stato presentato in Regione Piemonte un Ordine del Giorno, precisamente il n. 852, “POTENZIAMENTO ORGANICI E RISORSE VIGILI DEL FUOCO” come primo firmatario  Alberto De Ambrogio!!. Riteniamo non sia necessario aggiungere altro, abbiamo garanzie che altri O.d.G. simili verranno presentati nei vari Comuni della nostra Provincia (190 circa), dove questo partito è presente. L’RdB CUB esprime piena soddisfazione per questo importante passo in occasione della discussione di Dicembre presso il nostro Dipartimento VV.F. sulle dotazioni organiche. Con rammarico dobbiamo sottolineare che presso il Comando Vigili del Fuoco di Alessandria è in atto una dichiarazione unitaria (di tutte le sigle sindacali) di stato di agitazione per le scorrette relazioni sindacali attuate dal locale Dirigente e da suo Staff di Comando. Auspichiamo a breve una convocazione da parte del Direttore Regionale per i Vigili del Fuoco del Piemonte perché possa intervenire e sanare questa grave ed inaccettabile situazione venutasi a creare con il locale Dirigente, l’Ing. Cavriani; ricordiamo che le OO.SS. avevano da poco dato vita ad un dialogo con il Prefetto Castaldo evidenziando le problematiche di questa categoria ed il Prefetto molto sensibile alla sicurezza ed al soccorso della nostra provincia aveva iniziato un percorso condiviso dai rappresentati dei lavoratori. Percorso che a seguito della dichiarazione di stato di agitazione vede per forza di cose una battuta di arresto. Nel ringraziare come RdB i promotori di questa iniziativa ed in particolar modo Consigliere Regionale De Ambrogio auspichiamo che altri vogliano accogliere le segnalazioni fatte dall’RdB CUB o quantomeno aprire un sereno e costruttivo confronto per la crescita del Soccorso Tecnico Urgente garantito dai professionisti dei Vigili del Fuoco della nostra provincia .

 

Vedi allegati.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni