Incontro per la ripartizione del FUA 2008

Ecco la posizione della RdB

 

Milano -

In seguito all’accordo nazionale del maggio scorso, il giorno 8 luglio u.s., siamo stati convocati in Direzione per discutere della ripartizione del FUA anno 2008. La posizione unanime (dirigenza/sindacati) è stata quella di ripartire gli stanziamenti dei vari comandi, in due parti: una diretta verso i mantenimenti della varie specializzazioni, ed un’altra verso il soccorso, intesa a sopperire alle carenze di personale.

Sia per posizione concettuale, che per l’esiguità dei fondi a disposizione (197.000 euro per tutti i comandi della regione), abbiamo ritenuto opportuno impiegare le poche risorse per dare almeno delle minime garanzie al mantenimento delle specializzazioni, che fino ad ora si erano basate spesso sul “recupero ore”.

Ovviamente non riteniamo idonea nemmeno tale soluzione, in quanto pensiamo che tutte le specializzazioni, qualificazioni o professionalizzazioni che dir si voglia, dovrebbero avere riconosciuto tale status, anche dal punto di vista economico e mantenimenti ed aggiornamenti, andrebbero effettuati nei turni di servizio.

Inoltre l’impiego di una parte dei fondi previsti per garantire il dispositivo di soccorso, non sarebbe comunque sufficiente allo scopo, in quanto solo poche unità sarebbero chiamate in caso di necessità, creando sperequazioni tra il personale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni