INCONTRO CON IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO

AMMINISTRATIVI EPPUR SI MUOVE !!

 

 

 

 

 

 

 

Roma -

L’RdB-CUB incontra il Sottosegretario Ettore Rosato.

Martedì 30 gennaio prima dell’assemblea con il personale del Viminale abbiamo incontrato l’Onorevole Rosato con delega ai Vigili del Fuoco. Con un blitz, possiamo definirlo così, una delegazione del Coordinamento Nazionale RdB-CUB ha avuto la possibilità di esternare le preoccupazioni, la problematiche del settore Amministrativo (SATI) al Sottosegretario. Sono state rappresentate per prima cosa le iniziative fatte con la cartolina di protesta che molti lavoratori stanno inviando al Ministro dell’Interno. La nostra controparte politica si è resa disponibile ed attenta a quanto da questa O.S. esternato, anche se abbiamo registrato una rigidità sul rigetto della 252\04 ed abrogazione della 217\05. Non è intenzione da parte del responsabile di questo dicastero abrogare la riforma. In modo molto diretto l’RdB-CUB ha rappresentato le problematiche inerenti ai concorsi straordinari evidenziando che la stessa Amministrazione che ha bandito i concorsi NON è a conoscenza delle problematiche di settore (SATI), dalla riqualificazione fatta qualche hanno fa. L’unico risultato è la dequalificazione di tutto questo personale toccato dalla riforma. Il rappresentante del Governo ha cercato di dividere ancora una volta il personale volendo ironicamente comprendere il numero del personale SATI scontento o defraudato della propria professionalità. L’RdB-CUB inoltre ha evidenziato che il ricorso al TAR del Veneto è un dato importante, sottolineando che non è necessario attendere l’esito dei successivi risorsi per capire che l’intero impianto di riforma è errato. L’Onorevole NON è dello stesso parere, essendo quella una sentenza di primo grado; forse … spera nelle complicanze della burocrazia. Siamo certi che il ricorso al TAR del Veneto abbia due aspetti, uno legale ed uno politico; l’illegittimità costituzionale della 217. Tutto l’impianto della riforma è da rigettare, così come questi concorsi straordinari per il settore amministrativo NON devono proprio essere fatti, pertanto l’RdB ha espressamente chiesto il blocco di questi Concorsi Straordinari. Mettiamo mano ad una graduatoria del settore amministrativo se mai divisa tra il personale con o senza titolo di studio e per l’anzianità, ma riconosciamo a tutto questo personale la dignità dovuta ad un lavoratori.

 

Lavoratori, non siamo certamente soddisfatti delle risposte, riteniamo che si debba partire con iniziative che individuino un percorso che facciano comprendere alla politica che la valorizzazione del personale del CNVVF non passa attraverso mediazioni ma deve essere una priorità inderogabile.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni