IL PD ED IL FORUM DELL' INSICUREZZA

Nazionale -

Lavoratori,

si è tenuta l'ennesima puntata del forum sicurezza del PD, purtroppo non possiamo non ravvisare come USB, che a distanza di anni i problemi del comparto oltre a non essere risolti si sono pesantemente aggravati. Per quanto ci riguarda continua il PD a volerci ricomprendere dentro un settore quello della sicurezza appunto dal quale nulla abbiamo a che fare, più volte abbiamo fatto presente che la collocazione “connaturale” dei VV.F. è un comparto del soccorso pubblico, decisamente più consono alla nostra mission istituzionale, ma al momento senza esito.

Cosa che invece è riuscita alla Difesa, ricavandosi un comparto e relativo forum a parte, ci raccontano che è stato fatto su espressa decisione di Epifani, (!!) ma a noi rimane il dubbio che visti i provvedimenti che si stanno prendendo in favore dei militari, la riunione avrebbe avuto una piega polemica di ben altro spessore, molto probabilmente ingestibile dallo stesso PD vista la sperequazione delle misure in atto.

Infatti mentre per i militari si parla di pensionamenti anticipati a 50 anni, approfittando di uno scivolo d'oro che oltre a sgravarli di ben dieci anni gli consentirebbe una pensione pari all'85% dello stipendio (alla faccia dei VV.F. degli esodati e di tutte le riforme pensionistiche).

Per coloro che rimangono risucchiati dentro il comparto sicurezza, la situazione è drammatica, si parla di ulteriori tagli, di prossimi blocchi del turnover, e di ulteriori rimandi per il rinnovo dei contratto di lavoro. Forse Epifani in questo caso aveva altro da fare!!!

L'unica nota velatamente positiva è data dalla notizia dell'esclusione dalla Legge Fornero e quindi di un ulteriore aumento dell'età pensionabile per i lavoratori del comparto sicurezza. Ancora tutta da verifica alla luce delle nuove riforme che vorrebbero attuare per stare nel patto dell’unione europea!!!

La sensazione che abbiamo, come USB, ormai da anni è che prima ci paventano la peggiore delle situazioni, blocchi, tagli, ridimensionamenti, per poi mettere in campo misure che restituiscono solo in parte quello che c'era già stato tolto. Caso eclatante è il turnover, prima bloccato per anni poi ripristinato solo in parte ed ora nuovamente a rischio. Il tutto senza che nessuno considerasse che avere un turnover al 100% equivale a mantenere gli organici ad un certo determinato livello, mentre per le esigenze del servizio e per garantire corretti carichi di lavoro al personale servirebbe un turnover ben oltre il 100%, cosa praticamente impossibile anche da accennare in quella sede.

Per non parlare degli stipendi fermi da anni, non più agganciati all'inflazione che fanno arretrare il reddito pro capite dei lavoratori VV.F. rendendoli di anno in anno più poveri, su questo c'è da aggiungerci anche il fatto che la già insufficiente vacanza contrattuale è un istituto che verrà a mancare nel prossimo anno. In più c'è tutta la partita del precariato (130 mila decreti), di cui nessuno ha accennato parola, il mancato rinnovo dell'assicurazione e tutta una condizione legata all'obsolescenza e senescenza dei mezzi e delle attrezzature di servizio nonché delle sedi disagiate nemmeno accennata.

Non avevamo bisogno come USB di sentire le solite parole vacue di contenuto, infatti si delinea in quell'assise una quadro di complessivo arretramento della condizione di lavoro e quindi uno scadimento dei livelli di vita dei lavoratori, che a buon ragione e a totale paradosso, traducono il forum della sicurezza nella più totale insicurezza dei lavoratori di quel comparto, anche alla faccia di chi pensava che trovarsi in quel comparto sarebbe dovuto essere un ombrello che avrebbe dovuto metterci al riparo dai tagli alla spesa di questi ultimi decenni. Ancora una volta viene bocciata la via corporativa del si salvi chi può.

Solo i lavoratori VV.F potranno essere artefici del proprio destino fuori dal comparto “militarizzato “ e dalle grinfie della classe prefettizia che vuole tenere sotto in proprio “dominio” tutte le categorie del ministero dell’interno.

Creiamo una protezione civile che assicuri le emergenze alla popolazione con a capo i vigili del fuoco e lasciamo gli enti della sicurezza al loro forummmmmmm.

 


 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni