IL DISASTRO DEI ROGHI TRA IL DISASTRO DEL RIORDINO

Salerno -

 

In Campania ogni giorno è un bollettino di guerra, centinaia di roghi devono domare i vigili del fuoco, che con poche risorse cercano di fare del loro meglio.

Solo USB VVF sta lanciando un grido di allarme, anche perché l’unica a non aver firmato il progetto di Riordino, tanto amato dalle altre sigle sindacali.

Tutti i Comandi provinciali sono al collasso, stremati e a volte con turni massacranti, poiché non si autorizza il richiamo di personale fresco ma si preferisce fargli prolungare il turno smontante. Domenica 18 giugno è dovuta arrivare una squadra dal Comando di Potenza per domare un incendio nel Parco Nazionale del Cilento.

Assurdo che nessuno si espone per evidenziare queste criticità, è stato predisposto un piano di pre allertamento per il G7 e niente invece per predisporre squadre aggiuntive in caso di richieste di soccorso non fronteggiabili con squadre ordinarie, si lavora spesso con squadre ridotte, si lavora senza sosta per rifocillarsi e recuperare le forze. Solo per le cose sopra evidenziate i nostri dirigenti dovrebbero vergognarsi, a far scudo spesso ci sono i GRANDI SINDACALISTI che chiedono punizioni per la truppa……....

Siamo in attesa che la Regione Campania unitamente ai vertici della Direzione Regionale VVF della Campania si incontrino per definire una convenzione per l’AIB 2017.

L’accorpamento del CFS non ha portato grossi benefici in termini di competenze, anzi del tutto inadeguato il numero di personale in organico presso i Comandi per attività di Direzione al contrasto alla lotta antincendio boschivo. Altra problematica la dotazione della flotta aerea di ogni regione e dei DOS, in particolare quelli VF che vengono poco coinvolti e spesso, per la grandezza del territorio troppo esiguo nei numeri.

A mezzo stampa abbiamo invitato i politici ad assumersi degli impegni per il beneficio di tutti i cittadini e per la salvaguardia del territorio, ma penso che già da tempo sono in ferie e sordi al grido di allarme di una categoria che comunque sta sempre vicino alla cittadinanza.

Unico appello al momento recepito è quello dell’Assessore all’agricoltura della Regione Campania On. Franco Alfieri che nella giornata del 22 giugno ha incontrato una delegazione USB VVF dove si è rappresentata la necessità di accelerare la discussione sulla prossima convenzione AIB 2017 che è in fase di elaborazione.

Ultimo appello allora lo rivolgiamo a tutti i lavoratori ad unirsi il 30 giugno a Roma con USB per dire BASTA a questi soprusi che la categoria deve subire ogni giorno.

Lamentarsi è bello ma LOTTARE…???? Scendi in piazza con noi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni