GESTIONE SERVIZIO PULIZIE SEDI

Firenze -

 

Al Direttore Regionale VVF Toscana

Ing. Silvano BARBERI

 

Oggetto: gestione servizio pulizie sedi.

 

Egregio,

questa O.S. in riferimento all’oggetto intende rappresentare le attuali disfunzioni del nuovo appalto delle pulizie stipulato da codesta direzione regionale. La presente per far emergere, qualora non ne sia al corrente, tutte le disfunzioni in essere nei vari comandi della Toscana.

Iniziamo dalla mancata ricezione del POA, elemento essenziale del Contratto, che determina un mancato riscontro giornaliero dei servizi erogati realmente nelle sedi da parte della ditta appaltatrice, dato che senza tale essenziale documento nessuno è in grado di stabilire i lavori da eseguire. Un contratto, quindi, senza elementi di controllo allo stato attuale. Una casa da costruire senza un progetto esecutivo e relative tavole, un foglio in bianco.

In moltissimi comandi infatti non viene effettuato il servizio di pulizie 7 giorni su 7 come da contratto. Eppure sembra non accorgersene nessuno? Talvolta nemmeno il sabato oltre la domenica, se poi per caso ci fosse una festivita' vicino, possono passare 3 giorni prima di avere di nuovo il servizio pulizie, il tutto considerato il possibile aumento dei contagi Covid-19.

Inoltre abbiamo contezza che non esiste un orario del servizio pulizie uguale all'altro, sede che vai usanza che trovi.

Le lavoratrici/lavoratori della ditta pulizie sembrano essere completamente sprovvisti di corso 81/08 per uso dei DPI, inoltre è del tutto evidente che non hanno in dotazione i propri DPI, mettendo a rischio la loro sicurezza e salute oltre a quella  del personale che lavora nelle sedi e movimenta attrezzature.

Negli anni gli appalti al ribasso e la precarizzazione del rapporto di lavoro anche nel Pubblico Impiego ha determinato un abbassamento dei livelli dei servizi e uno sfruttamento della manodopera senza alcun controllo. Il tutto è ancora più grave in un contesto come il Cnvvf, ricordiamolo sempre organismo di controllo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, che ha al suo interno situazioni come l'esternalizzazione del servizio mensa e pulizie, entrambi in situazioni drammatiche in questa Regione dal punto di vista del servizio e del rispetto dei diritti del lavoro e della sicurezza. Adesso in qualche modo, in alcuni Comandi si cerca di tappare qualche falla ma, come OS esigiamo  il rispetto delle regole anche con provvedimenti, da parte di codesta Direzione quale Ente Appaltante, della mancata attuazione del contratto, oltre che la fornitura degli strumenti di controllo in seno ai singoli Comandi.

Siamo tutti pronti, specie l'amministrazione, a emettere circolari per determinare risparmi di denaro pubblico salvo poi tralasciare quello impiegato in appalti che non vengono pienamente rispettati.

Restiamo pertanto in attesa di celere riscontro alla presente.

Attueremo tutte le forme sindacali e legali in nostro possesso per far chiarezza sulla gestione in atto di un contratto pubblico che determina una grave situazione che ricade sui comandi e sui lavoratori.

 

Cordiali Saluti

 

Per il Coordinamento USB VVF Toscana

CHELI SIMONE                                    

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati