FORMAZIONE E GESTIONE DELLA SALA OPERATIVA

LE REGOLE ???

Su richiesta delle organizzazioni sindacali USB e CONAPO, in data 10 maggio 2016, l’amministrazione ha convocato tutte le OOSS.

Spiace che, a tale riunione, non abbia preso parte il delegato CONAPO, che furbamente evita il confronto.

Da subito USB ha rappresentato la necessità di rivedere i criteri per la selezione d’accesso ai corsi Provinciali e Regionali.

Il Comando, ritenendo positiva l’iniziativa proposta, ha deciso di costituire un gruppo di lavoro che elabori nuove proposte che integrino i requisiti già esistenti.

Pertanto, si riterrebbe opportuno che l’intero personale venisse ascoltato al fine di far emergere le preferenze di ciascuno per un corso piuttosto che un altro.

Ciò consentirebbe di razionalizzare le scelte e rendere maggiormente funzionali i diversi servizi.

Criteri di razionalizzazione che si devono dovrebbero utilizzare anche per la cernita degli operatori destinati alla Sala Operativa per la quale ad ora viene impegnato parte del personale senza tenere minimamente in considerazione il fatto che il medesimo è già destinato ad altri incarichi.

In proposito la scrivente O.S. si ritiene assolutamente insoddisfatta della risposta fornita dal Comando che minimizza il problema sostenendo che il servizio venga svolto da soggetti che, hanno seguito corsi di Sala Operativa o che, in carenza di questi, il servizio venga svolto da personale individuato dal capo turno.

Va da sé che, d’ora in avanti, la scrivente O.S. si adopererà affinché i criteri di scelta siano fatti secondo logica a garanzia della corretta programmazione del servizio, evitando l’attuale accumulo di servizi in capo a ciascun vigile.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni