FIRENZE, RDB SOLA A DIFENDERE TUTTI I LAVORATORI

UN DIRIGENTE SOTTO SCACCO

 

 

 

 

 

 

 

Firenze -

Un attacco all' arma bianca il nostro. Bianca come i fogli che ineluttabilmente dimostravano con la loro copertura di caratteri semantici la scarsa o nulla attenzione verso le regole, il disprezzo per la democrazia sindacale. Mesi di arroganza passati a “legiferare” senza rendere conto a chi per legge deve controllare, mesi spesi a calpestare i diritti dei lavoratori, mesi in cui, da soli, abbiamo opposto un argine forte a quest' uomo impegnato a trasformare Firenze in Pisa. (l' ing. Romano, per chi non lo sapesse è comandante nelle due città). Non ce ne vogliano i colleghi ed amici (anche miei personali) di Pisa: loro il tizio se lo sono digerito per anni, lo hanno metabolizzato nel tempo ed hanno stabilito un rapporto simbiotico con Lui (fatto di rassegnata sopportazione). Ha portato sorveglianti amministrativi dalla città della torre per vedere dove i colleghi del giglio stavano sbagliando (e chi dice che sbagliassero??), che pratica barbara, avere dei supervisori parigrado, che schifo scusate. Ci aspettavamo colleghi VP, CS, e CR per controllare anche gli operativi. Questi sono stati evidentemente più fortunati. Risultato ?? non è cambiato niente, chi prima faceva il proprio interesse (i cavolacci propri) lo fa ancora. Le lobby continuano a lavorare e lo fanno bene. Chi prima lavorava bene continua a farlo, l' azione è valsa a poco (ogni realtà ha una sua storia non sovrapponibile a nessuna altra). Anche questo dirigente non riesce a discernere chi è onesto da chi lo è meno, purtroppo. Noi da soli lo abbiamo portato in direzione Regionale ad un testa a testa dove ha dimostrato tutti i suoi limiti. Due ore in attacco (noi) due ore in difesa (Lui) con momenti di ira conclamata (ultima risorsa di chi risorse non ha ). Ha ammesso a denti stretti di aver annientato i DIRITTI SINDACALI e aver in conseguenza fatto disposizioni senza controllo alcuno permettendosi di offendere la dignità dei lavoratori. Lo ha dovuto riconoscere e fare scrivere nel verbale, il Direttore Regionale si è, per scritto, impegnato a farsi garante da ora in poi per il comportamento del nostro emerito. L' evidenza ci dà ragione ma...... ops, scusate dove erano gli altri sindacati trattati anch' essi a pesci in faccia ??. Cari colleghi, stanno facendo il vostro interesse ??. La differenza si è ben vista crediamo.

 

La nostra è stata una battaglia solitaria, i lavoratori ce ne devono dare atto: stampa, televisioni private, radio, comunicati, ricorsi sindacali cose già fatte, ....... ed andremo molto oltre anche da soli. Se avremo i lavoratori dietro abbiamo già pronte molte “divertenti” iniziative qualora il Nostro non rientri nei binari della correttezza e del rispetto della dignità di chi quotidianamente lavora con diligenza e impegno (cose destinate a diventare ricordo se i modi del Dirigente non cambiano).

 

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni