DISCONTINUI IN PIAZZA

lotte di oggi conquiste di domani

 

 

 

Roma -

Cari colleghi, con questa lettera aperta vogliamo ringraziarVi di averci invitato alla manifestazione del 14 Settembre a Roma di fronte a Palazzo Chigi, alla quale abbiamo partecipato in modo discreto e defilato, contrariamente ad altri … che hanno contribuito solo a creare confusione e ingenerare momenti di basso e vergognoso profilo per non dire altro. Nel contempo però, proprio per dipanare quella confusione, ci permettiamo di offrirVi ulteriormente degli elementi oggettivi di valutazione per consentirVi una serena visione della realtà.

 

La triplice sindacale e altri autonomi servili ai governi di turno sono i principali artefici di tutte le leggi e accordi che in questi anni hanno consentito di sostituire il lavoro stabile con quello precario e continuano a sostenere le politiche di questo Governo mantenendo basso il livello di mobilitazione dei lavoratori precari illudendoli e sfruttando le mobilitazioni autorganizzate e di base senza contare poi quei movimenti dell’ultima ora, nati da costole della destra partitica e prefettizia che nei cinque anni precedenti non ha fatto nulla per le stabilizzazioni dei precari, anzi…

 

Vi tralasciamo l’elenco di tutte le nostre iniziative e proposte di legge presentate in Parlamento negli ultimi decenni in quanto speriamo ne siate a conoscenza altrimenti siamo a disposizione, a dimostrazione che per noi l’eliminazione del precariato è sempre stato campo di battaglia.

 

Per quanto riguarda i limiti di età per noi erano 45 anni, Vi invitiamo a leggere i verbali se ne avete voglia e tempo, anzi la contraddizione sta proprio in quei loschi figuri proprio perché ci dicono che si può lavorare fino a oltre i 60 anni perché non hanno accettato la nostra proposta?

 

La RdB/CUB è in perfetta solitudine a mettere in campo una vera e propria opposizione al Governo “amico” con lo sciopero generale contro la finanziaria, con gli scioperi nazionali nel pubblico impiego ad ottobre 06 e a marzo 07 contro lo smantellamento della pubblica amministrazione e per i contratti, le lotte per la stabilizzazione dei precari della P.A. che hanno costretto l’inserimento in finanziaria delle norme che comunque hanno aperto la strada per l’assunzione a tempo indeterminato.

 

La finanziaria 2007 non ha dato risposte vere alle leggi 30 e Treu lasciandole di fatto inalterate ed è per questo che orgogliosamente la RdB/CUB non ha sottoscritto il protocollo d’intesa.

 

Per quanto ci riguarda siamo in procinto di rilanciare la mobilitazione nazionale in vista della predisposizione della prossima finanziaria pertanto Vi invitiamo a riflettere serenamente su quanto avvenuto oggi per non farsi più tirare per la giacchetta dai furbetti del quartierino e con gli elementi a Vostra disposizione, se riterrete opportuno, potrete sostenere le iniziative che raccolgono i bisogni di una categoria che sono anche i Vostri.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni