Dichiarazione unitaria dello stato di agitazione - Comando VV.F. Bari

Bari -

Al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco

Pref. Francesco Paolo Tronca

Capo del C.N.VV.F. - Vice Capo Dipartimento Vicario
Ing. Antonio Gambardella

Al Prefetto di Bari

Pref. Carlo Schilardi

Al Direttore Regionale VV.F. Puglia

Ing. Davide Meta

 e.p.c. Al Comando Provinciale VV.F. Bari

Ing. Giovanni MICUNCO

Alla Segreteria Nazionale Confsal VV.F

Al Coordinamento Nazionale RdB\CUB

Organi di Stampa

 

 

OGGETTO: dichiarazione dello stato di agitazione del personale e richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e successive modificazioni.

 

Le scriventi OO.SS., nel proclamare l’immediato stato di agitazione del personale, chiedono l’attuazione della procedura di conciliazione in oggetto, in quanto si è nuovamente verificato nel Comando di Bari, da parte del locale Dirigente il non rispetto delle corrette relazioni sindacali, materia già oggetto di una vertenza  conciliata il 19/11/2008, ma evidentemente il lupo perde il pelo, ma non il vizio.

 

Ormai al Comando di Bari si registra l’insoddisfazione e la preoccupazione, per il comportamento improprio del Dirigente, il quale pur di penalizzare le scriventi OO.SS., disattende gli accordi sottoscritti e concordati in sede di contrattazione.

 

 

Portiamo alla Vostra attenzione alcuni dei motivi che ci hanno spinto ad intraprendere questa iniziativa:

 

il non rispetto degli accordi sindacali sottoscritti il giorno 20/11/2008 con le scriventi OO.SS., relativi alla distribuzione del residuo del F.U.A, dove si concordava anche il mantenimento delle patenti di 3° e 4° per tutti gli autisti operativi, come da verbale redatto nella riunione stessa, attuato in un primo momento con l’O.d.G. n. 704 del 26/11/2008, modificato successivamente e autonomamente, con O.d.G. n. 719 del 02/12/2008, con il quale si escludevano i C.S. e C.R. da tale mantenimento, ignorando gli accordi condivisi e sottoscritti con le scriventi OO.SS.; dimenticando che gli stessi autisti, in alcuni distaccamenti, sono autisti a tutti gli effetti e per grosse calamità sono di supporto con i mezzi speciali. Si ricorda che il F.U.A. è alimentato da tutti i lavoratori e deve essere ridistribuito a tutti i lavoratori sotto forma di mantenimento e addestramento, senza creare discriminazioni tra lavoratori, procurando un danno professionale ed economico;

 

     la mancata convocazione delle OO.SS., per l'organizzazione di S. Barbara, dove invece sono stati convocati Associazioni, Nuclei specialistici, Ispettori e qualche amico, per decidere come impegnare una cifra a noi sconosciuta, per quantità e provenienza, senza nulla togliere a chi ha partecipato, si ritiene quanto meno doveroso tenere conto, anche, di chi rappresenta il personale;

 

     in questi giorni abbiamo appreso notizie relative a capitoli di spesa destinati al soccorso, che dovrebbero essere utilizzati entro la metà di dicembre, si parla di cifre consistenti, il Comando decidendo autonomamente e unilateralmente, non ha ritenuto opportuno convocare e concordare con le OO.SS., come da CCNL, le priorità di spesa, ribadendo come intenda gestire delle corrette relazioni sindacali;

 

    al personale operativo a turno differenziato, dal mese di Luglio non viene corrisposto lo straordinario effettuato, vorremmo capire i soldi che vengono stanziati, dal Ministero, per coprire il monte ore annuale, dove sono andati a finire?.

 

Infine si evidenzia che le scriventi hanno sempre cercato di avere un dialogo costruttivo con il Dirigente del Comando di Bari, come dimostra il verbale del 19.11.2008, riscontrando, peraltro, che il tentativo è stato vano, visto che ormai il nostro Dirigente ha una predisposizione genetica a non mantenere le corrette relazione sindacali con queste OO.SS.

 

Premesso quanto sopra, le scriventi OO.SS. RdB\CUB e Confsal Vigili del Fuoco, nel comunicare l'immediato stato di agitazione della categoria, manifestano l'intendimento di ricorrere alla protesta sindacale con un'azione di sciopero da effettuarsi nel rispetto della vigente normativa.

 

A conferma del nostro spirito collaborativo, si sottolinea come tale rivendicazione  non si sia voluto far coincidere con la festività della nostra Patrona Santa Barbara, cosa che avrebbe dato sicuramente una maggiore visibilità, vista la presenza di autorità locali e organi di stampa.

 

Il presente atto costituisce altresì invito all'avvio della procedura di conciliazione preventiva prevista dalla Legge 146/90 e sue successive modifiche.

          In attesa di riscontro, riteniamo sospese tutte le relazioni sindacali con il Dirigente del Comando Provinciale di Bari.

 

Il SegretarioProvinciale Confsal VV.F. Bari  Il Coordinatore Provinciale RdB/CUB VV.F. Bari

         Domenico Damiani                                                Domenico Sciacovelli

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni