DICHIARAZIONE DELLO STATO DI AGITAZIONE USB VVF VERCELLI

Vercelli -

 

Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
Capo Dipartimento

  Prefetto SalvatoreMario MULAS

 
Tramite:                                                                                        
Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Roberta LULLI

Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario
ing. Fabio DATTILO

 

Al Direttore Regionale Piemonte

ing. Antonio LA MALFA

 

Al Comandante VV.F. Vercelli

ing. Giuseppe CALVELLI

Al responsabile dell'ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

dott.ssa Silvana LANZA BUCCERI
 

 

Oggetto: Dichiarazione dello stato d’agitazione di categoria - volontà di promuovere lo sciopero provinciale della categoria Vigili del Fuoco - richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o legge 83/2000 e successive modifiche.

 

Gentili in indirizzo,
 

La scrivente Organizzazione Sindacale, con la proclamazione dell'immediato stato di agitazione del personale del Comando Provinciale di Vercelli, chiede l'attuazione della procedura di raffreddamento ai sensi della normativa in vigore.

Il ricorso alla mobilitazione del personale Vigili del Fuoco, che si riserva di promuovere lo sciopero provinciale della categoria, è determinato dalla palese violazione delle basilari norme poste a garanzia delle corrette relazioni sindacali ed a tutela dei lavoratori, in particolar modo:

- a seguito del mancato rispetto, entro termini ragionevoli, delle decisioni prese in sede di conciliazione alla presenza del Direttore della Lombardia Dott. Ing. Dante PELLICANO il 05/02/2020, nella parte riguardante le gravi carenze della sede di Livorno Ferraris che a distanza di un mese dalla dovuta visita del medico competente, nonostante abbia contestato decine di irregolarità anche gravi, niente è cambiato neanche quelle piccole modifiche a costo zero che, vista la gravita della situazione, si auspicava fossero fatte il giorno seguente. (All.1)

- a seguito del disinvolto invito ai capo turno all’utilizzo dei vigili coordinatori quali capo partenza. (All.2)

- a seguito del mancato rispetto dell’articolo 28 comma 1 lettera F del C.C.L.N.I.

- a seguito, nonostante la nostra specifica richiesta, della mancata organizzazione di addestramento nella sede di Livorno Ferraris, sede con un cospicuo numero di personale VP neoassunto e CS di prima nomina. (ALL.3)

- a seguito della consuetudine di pagare le ore straordinarie per recarsi in distaccamento per sostituzione limitatamente a tempi massimi prestabiliti che sono insufficienti.

- a seguito della mancata convocazione delle OO.SS. per definire le assegnazioni dei nuovi Vigili Permanenti (organizzazione del lavoro) assegnazione fatta in autonomia dal dirigente che non tiene conto delle disposizioni del capo dipartimento. (All.4)(All.5)

Ricordando che la sede di Livorno Ferraris nasceva provvisoria sedici anni fa, ma che tale di fatto non lo è più, e ricordando l’obbligatorietà di permanenza di cinque anni per il personale in prima assegnazione applicata ai neoassunti, pretendiamo per questi lavoratori una sede degna, come previsto, quindi chiediamo che la sede sia trasferita in una struttura adeguata, dotata delle dimensioni minime previste e di tutti i locali necessari sia per il personale sia per i mezzi.

Chiediamo inoltre che nella nuova sede siano previsti locali per le lavoratrici e locali appositi per ospitare i lavoratori costretti a prestare servizio fuori sede di residenza per cinque anni.

Per i motivi sopra descritti si dichiara lo stato di agitazione della categoria e conseguentemente si chiede alle Autorità in indirizzo l’attivazione della procedura della prima fase di conciliazione preventiva.

(All.1) Verbale di conciliazione del 05/02/2020                                          

(All.2) DDS N°347  del 16/06/2020

(All.3) Richiesta USB del 01/03/2020 Addestramento Livorno Ferraris 

(All.4) Organigramma aggiornato al 06/07/2020

(All.5) DDS N° 375 del 03/07/2020

                                                                                                     

 

per il coordinamento provinciale USB

Massimiliano Berti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni