DICHIARAZIONE DELLO STATO DI AGITAZIONE USB VVF CATANIA

Catania -

 

al Capo del Corpo – dott. ing.  Fabio DATTILO– Roma

 

e p. c.                                     USB VV.F.  Roma- Sicilia

 

Al Capo Dipartimento  Roma

 

D.VV.F.S.P.D.C. Ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali

 

 Alla Prefettura di Catania

 

Al sindaco di Catania

 

Direttore Regionale VVF  - Sicilia

 

Al Comandante Prov.le VV.F.  – Catania

 

tutto il Personale VV.F. – Catania

 

 

Oggetto: proclamazione dello stato d’agitazione provinciale di categoria - volontà di promuovere lo sciopero provinciale della categoria Vigili del Fuoco - richiesta del tavolo di conciliazione ai sensi della Legge 146/90 e/o legge 83/2000 e successive modifiche.

 

 

 

La USB VV.F. Catania, nel rispetto della Legge 146/90 e successive Modifiche ed Integrazioni; nel rispetto dell’accordo del 06/12/1994, approvato dalla Commissione di Garanzia con delibera del 12/01/1995; nel rispetto della Regolamentazione Provvisoria deliberata dalla Commissione di Garanzia il 16/07/2001, n° 01/92, pubblicata in G.U.R.I. n° 185 del 10/08/01 e successive modifiche.

 

Considerati peggiorativi le condizioni lavorative in ambito della provincia di Catania, dove si continua a mantenere una condotta silente  alle numerose richieste di risoluzione sulle problematiche sotto elencate:

  • La Formazione e risorse per i corsi insufficienti che, di fatto, stanno creando discrasie tra i lavoratori; Il covid-19, sicuramente ha inciso negativamente ma,  non viene rispettata la pianificazione didattica, abbiamo super titolati e personale con carenze dei corsi di base - anche con 12/13 anni di servizio, vista la peculiarità di territorio, quello catanese e siciliano, è necessario investire sulla formazione e crescita professionale, non si può essere penalizzati doppiamente, per le carenze e di conseguenza l'impossibilità di essere formati, il sottodimensionamento, preclude la formazione.); Lo spostamento del corso 2° a gennaio è inammissibile ed inaccettabile! Chiediamo l'aumento dei discenti, e di ampliare anche il numero dei corsi ( 8 Ann sono troppi)... Se necessitasse, di richiedere istruttori da altre provincie, regioni o nazioni!
  • Nucleo SAF come da nota inviata.
  • Fondi sedi di servizio ( distaccamento Sud, chiediamo interventi urgenti e smaltimento fuori uso. Distaccamento Nord: smaltimento fuori uso, lavori manutenzione per inaugurazione sede, con relativa richiesta di intitolazione ai colleghi morti in servizio, così come per la sede centrale.) insufficienti e parco mezzi anche se parzialmente rinnovato, necessita di: autoscala Nuova, pulmino, una seconda autogru e mezzi di trasporto personale. Altresì, chiediamo celerità sulla messa in servizio delle 3 APS ferme al Distaccamento nord ( dov'è il caricamento?).

 

Classificazione sedi: Richiesta dello straordinario per presidio distaccamento di Palagonia H24 e sollecito all'amministrazione per completare l'organico carente di oltre il 35/40% a vario titolo.

  • Il mancato rispetto della circolare sulle leggi speciali, penalizza gli aventi diritto con mobilità nazionale, vogliamo il rispetto della circolare delle mobilità interne, non è ammissibile danneggiare gli aventi diritto.
  • Problematiche servizio mensa, come da ultima nota inviata.
  • Nucleo sommozzatori: Anche se di competenza della direzione regionale, essendo di pertinenza del territorio di Catania, si chiede: l'ampliamento del organico di 14 unità, le guide Sommozzatori, da ricercare su personale qualificato, e la sede nella zona portuale, così come da informativa regionale.

Considerata l’inerzia dell’Amministrazione, a fronte di tutte le nostre legittime richieste avanzate, già agli Atti della direzione Regionale.

Ritenuto inderogabile far valere il Diritto all’espletamento di corrette relazioni sindacali al fine di garantire una accurata tutela ed attenzione alle richieste avanzate dal personale in  servizio presso le sede VVF Catania.

Poiché non risulta più tollerabile la costante e continua assenza di risposte alle annoverate questioni fin qui sollevate e a parer nostro, sottovalutate.

Per i motivi sopra descritti si dichiara lo stato di agitazione della categoria e conseguentemente si chiede alle Autorità in indirizzo l’attivazione della procedura della prima fase di conciliazione preventiva.

Si invita l’Amministrazione ad astenersi nell'adottare iniziative che siano pregiudizievoli per le posizioni dei Lavoratori interessati dal contenuto del conflitto summenzionato.

 

SI RICORDA CHE, SI RENDE NECESSARIO DESIGNARE DI CONCERTO CON LA SCRIVENTE L'ARBITRO.

 

In attesa di riscontro, cordialmente.

 

Per il coordinatore provinciale USB Vvf Catania

Carmelo BARBAGALLO

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati