CRITERI E CRATERI

Milano -

Lavoratori,

Il 26/05 siamo stati convocati dal comando per una eventuale revisione dei criteri a seguito dell’assegnazione dei CS 2010.

Già la convocazione ci è sembrata anomala, riunendo le OO.SS. a dire del comando in modo “informale” (?!?) e “dopo” aver fatto assegnazioni e spostamenti dei CS!?!...

La cosa ancora più strana è che il motivo che avrebbe sollecitato la riunione, sarebbe stato un comunicato sindacale dai toni “accesi” sugli spostamenti degli ultimi CS; quindi in seguito a ciò il comando, con un gesto dì buona volontà, avrebbe organizzato la riunione per una verifica dei suddetti criteri, da applicare in futuro.

Quale “onore”…visto che il riferimento era ovviamente al comunicato USB - IL BALLO DEI DEBUTTANTI strano che, una sola sigla, potesse condizionare una proposta di revisione del comando.

Con nostra meraviglia, abbiamo constatato che anche le altre sigle, in varie forme, hanno puntualizzato le recenti assegnazioni e comunque criteri e tempi delle mobilità locali; osservazioni che non si sono limitate alle qualifiche dei CS, ma anche al ruolo dei CR e degli autisti.

Quello che forse si è perso di vista, è il punto cruciale della situazione. Discutere di aggiustamenti sui criteri per una qualifica (in questo caso CS) è estremamente limitato, se non dispersivo, visto che molti dei problemi derivano dall’organizzazione instaurata da ca 4 anni nel nostro comando, cioè un cratere dove stanno precipitando parecchie situazioni, nonostante il comando con DdS fiume di 7 pagine, vorrebbe dimostrare che tutto va bene!...

Ai presenti abbiamo anche fatto notare che USB è l’unica sigla che ha mantenuto lo stato di agitazione, proprio perché dissenziente sull’impianto complessivo della nuova organizzazione, che allo stato dei fatti ha dimostrato e sta dimostrando la corda.

Vedremo ora come si attiverà il comando, anche se non vediamo nessuna buona fede in questa operazione, che consideriamo di facciata.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni