Contrattazione orario di lavoro funzionari tecnici Comando VVF di Milano.

"... e chi l'ha detto che il gioco delle tre carte lo si pratica solo agli angoli nascosti delle strade?"

Milano -

in allegato documento unitario


Al Capo del Dipartimento VVF SPDC
Prefetto Paolo Francesco TRONCA

All’ Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento
Capo del Gabinetto del Capo Dipartimento
Viceprefetto Iolanda ROLLI

Al Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Vice Capo Dipartimento Vicario
Ing. Alfio PINI

All’Ufficio Garanzia dei Diritti Sindacali
Viceprefetto Aggiunto Giuseppe CERRONE


 

Al Direttore Regionale VVF Lombardia

Ing. Antonio Monaco

 

e p.c. Al Dirigente Provinciale

Ing. Silvano Barberi

Comando Provinciale Milano

 

e.p.c. Alle OO.SS. regionali/nazionali

 

Oggetto: contrattazione orario di lavoro funzionari tecnici Comando VVF di Milano.


 

Con la presente siamo a rappresentare il forte disagio e contrarietà inerenti alla Disposizione di Servizio n° 939 del 17 dicembre 2011 con la quale il dirigente provinciale ha disposto, per il prossimo anno, l’orario di lavoro dei funzionari tecnici.

Occorre premettere che queste OO.SS. si sono impegnate, durante l’anno corrente, a promuovere un confronto con il dirigente provinciale al fine di individuare un orario di lavoro adeguato all’organizzazione complessiva del Comando e più consono ai profili professionali dei Funzionari Tecnici, superando quello adottato arbitrariamente e senza alcuna consultazione, dal 1° gennaio 2011.

Inizialmente, confidando in un ravvedimento del dirigente provinciale e in un avvio della contrattazione decentrata, che non si sono verificati, nel mese di settembre le scriventi hanno ufficialmente chiesto che si applicasse l’orario previsto dal C.C.N.L..

Solo a seguito alla predetta iniziativa, nel mese di ottobre vi è stato un incontro che ha portato a riconsiderare la tematica dell’orario di lavoro e ad emanare, seppure negli ultimi giorni del mese di ottobre, l’orario tuttora in vigore.

Già durante la riunione del 9 novembre 2011, il dirigente aveva tentato di verbalizzare, all’insaputa di queste OO.SS., una proposta diversa da quella contenuta nel verbale della riunione del 7 ottobre 2011.

Provocatoria è apparsa anche la nota del 17 novembre 2011, inviata a tutti i Funzionari Tecnici, in quanto nella stessa il dirigente ha affermato che la discussione con i rappresentanti sindacali fosse conclusa e che a termini di legge avrebbe consultato i singoli lavoratori.

Nonostante le OO.SS. non avessero raggiunto un accordo condiviso con il dirigente provinciale, questi, in data 12 dicembre 2011, ha emanato un’informativa contenente i criteri per l’articolazione del nuovo orario di lavoro e senza un’ulteriore consultazione, ha emanato la disposizione di servizio di cui sopra.

Si precisa quanto sopra nonostante anche l’intervento delle segreterie nazionali.

Alla luce di quanto sopra esposto, in assenza di un immediato ritiro della disposizione in oggetto le scriventi saranno costrette ad indire lo STATO di AGITAZIONE.


U - orario lavoro funzionari 22 dic 2011

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati