Continuano le grandi manovre !!

Dopo i trasferimenti straordinari arrivano quelli temporanei

 

Roma -

Lavoratori,

l’Amministrazione ha predisposto per l’attivazione del servizio antincendio presso il distaccamento aeroportuale di Villanova di Albenga (Savona), il trasferimento temporaneo con decorrenza immediata dei vigili permanenti individuati nella graduatoria dei trasferendi previsti nella mobilità ordinaria.

In pratica, di fatto, viene anticipato per ventuno vigili permanenti il trasferimento presso il comando di Savona e di due vigili per quello di Alessandria, quest’ultimo motivato “per ripianare parzialmente le carenze di organico del comando”. Infatti, dal comando di Alessandria escono 8 vigili. A parte che ad Alessandria si ”ripiana” assai poco, visto che escono otto vigili e ne arrivano solo due, e gli altri?

Non solo, oltre al comando di Alessandria, sono interessate anche altre sedi, ma per queste non è previsto nessun rimpiazzo.

Evidentemente per l’Amministrazione gli altri comandi interessati da questa mobilità (Torino 8 – Pavia 3- Vercelli 2 – Asti 1 – Belluno 1 – Cuneo 1 – Milano 1) non sono carenti di organico. Sappiamo bene che non è così!

Il personale manca da tutte le parti, e non è che con questi rattoppi temporanei o straordinari (vedi caso Sardegna riservato ai soli CS o il caso Calabria) si risolve il problema della carenza di organico. Agendo in questo modo l’Amministrazione non fa altro che favorire un comando rispetto ad altri, creando disparità di trattamento fra il personale stesso.

Tutto ciò fa supporre che dietro a queste “iniziative” si nascondono interessi che vanno ben oltre le motivazioni addotte.

Invece di ricorrere a questi espedienti che molti definiscono clientelari, sarebbe opportuno fare una seria politica per un forte incremento di personale. Questo è possibile in tempi brevi, basterebbe attingere completamente dagli idonei al concorso a 184 posti rimasti in graduatoria oltre che ampliare a 9000 unità le assunzioni previste dal concorso a 173 posti riservato ai discontinui e volontari VVF.

Sempre in riferimento alla mobilità, quella trattata dal Tavolo Tecnico e riguardante i “casi particolari”, si informa che dopo le riunioni fiume tenutesi il 20 e 21 maggio scorso, la riunione per le valutazioni dei casi per i quali sarà deciso il trasferimento è stata ulteriormente rinviata dall’amministrazione a data da individuare.

 

ALZA LA TESTA ! APRI GLI OCCHI!

 

ADERISCI ALLA RdB

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni