Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Caltanissetta

QUANDO LA FANTASIA SUPERA LA REALTA', DOCUMENTO UNITARIO RdB\CUB CGIL CISL UIL CONFSAF CISAL

Caltanissetta -

A seguito dell'ultima segnalazione pervenutaci dallo S.D.A.C. P.A. relativo ad un episodio accaduto tra lui ed il Comandante Provinciale in data 11/02/08, le scriventi OO.SS., in considerazione peraltro dell'accaduto, hanno voluto fare una ricognizione tra tutto il personale del Comando compresi i distaccamenti al fine di poter accertare se anche in questo caso si trattasse della solita consuetudine. Da tale analisi, sono emerse tanti e diversi casi, variamente documentati e documentabili, dai quali può sicuramente evincersi un reiterato atteggiamento da parte del Dirìgente nei confronti di tutti i settori organizzativi di cattiva gestione dei rapporti relazionali ed in alcuni casi di incompatibilità ambientale. Tale crisi relazionale, che sembra esistere già da pochi giorni dopo l'insediamento del Dirigente al Comando di Caltanissetta, sembra ormai essere arrivata ad un punto di non ritomo. Cosa ancora più grave è che tale crisi ha generato una enorme difficoltà nella gestione delle risorse umane ed ancora, ma a parere delle scriventi, forse molto più grave, ha compromesso del tutto la possibilità di gestione dell'organizzazione dell'intero Comando a qualunque livello ed in qualunque settore. Tutti noi sappiamo che alla base di una prestazione lavorativa vi è la serenità e la gratificazione di coloro che la prestano, e questi fattori inseriti nella componente specifica della natura del Corpo Nazionale, se viene meno, si trasforma in prima battuta in malessere, e subito dopo in disservizio per la società, che ignara dei problemi organizzativi ed interpersonali, si aspetta dai Vigili del Fuoco una prontezza di risposte a 360 gradi, che in questo caso sta in alcuni settori venendo meno. Inoltre, è emerso a nostro giudizio, anche una specifica mancanza di rapporti sindacali relativi all'organizzazione del lavoro, in quanto, gran parte dei provvedimenti adottati dal Dirigente nei confronti della distribuzione degli incarichi e dei rispettivi carichi di lavoro, sia del personale tecnico, che operativo a servizio giornaliero, che di quello amministrativo contabile ed informatico, non sono stati trattati in sede sindacale ma solo con il personale interessato, che altro non ha potuto fare che accettare le decisioni prese dallo stesso. Possiamo sicuramente affermare che alcune di queste decisioni hanno causato alla fine disfunzioni dovute al malcontento di quei lavoratori che si sono visti trattare non adeguatamente alle proprie attribuzioni funzionali ed alle proprie giuste aspirazioni. Pertanto tutte le OO.SS firmatarie della presente (RdB\CUB CGIL CISL UIL CONFSAF CISAL) allo scopo di tutelare tutti i lavoratori e di ripristinare le necessarie condizioni di lavoro tali da garantire il migliore funzionamento dell'intera struttura del Comando provinciale, e la più efficace risposta al servizio del cittadino chiedono l'immediato avvicendamento con altro Dirigente, specificando fin d'ora che la gravita della motivazione che adducono a tale richiesta non fa intravedere la possibilità di altre soluzioni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni