Cgil Cisl Uil trasformano i pompieri in accattoni

Dopo...dopo...dopo... comunicato RdB Piemonte:

di Effimero non c'è solo il lago

 

Torino -

Dopo aver voluto e ottenuto un contratto integrativo indegno per dei lavoratori come i vigili del fuoco, con una parte economica e normativa miserevole, che peggiora ulteriormente le nostre condizioni di lavoro.

Dopo aver approvato il decreto per i volontari, seguito poi da un’ipocrita manifestazione e un’assemblea regionale con permanenti giunti a frotte, per non si sa quale guerra, siccome non si è vista né vinta neppure una battaglia, anzi la CISL ha chiesto, e chiede di aprire distaccamenti e presidi con personale misto, schierandosi quindi a favore “del nemico”, un vero tradimento, non vi pare?????

Dopo le promesse d’impegno per l’ottenimento del RUOLO LOGISTICO

che invece è riconosciuto al personale volontario nel decreto prima approvato e poi contestato dal sindacato confederale, un decreto in cui, il personale volontario non più idoneo rimane in forza al proprio distaccamento sino al pensionamento con compiti logistici; bene per questo ruolo CGIL CISL e UIL non hanno fatto nulla, ma forse sarà perché qualche segretario nazionale era troppo impegnato nel sistemare il proprio ruolo personale nelle fasce economiche del nuovo integrativo !!!!

Ecco perciò il solito accattonaggio dei quattro denari, i sindacalisti corrono alle contrattazioni e attraverso la consueta pantomima degli incendi boschivi, concordano di svolgerli con l’amministrazione quando in Piemonte non brucia nessun bosco, (i boschi in Piemonte bruciano in inverno, da gennaio a marzo).

E poi, fortuna insperata capita anche il Lago Effimero, e quindi si va a contrattare anche qui, quanti e come vengono pagati gli straordinari, quali sono le strutture alberghiere per ospitarci, ben sapendo che la nostra opera è del tutto inutile, o meglio i decreti del prefetto di Verbania l’ hanno resa inutile, affidando ai pompieri compiti marginali e irrilevanti.

Anzi, visto che i vigili del fuoco, secondo alcuni non possono essere,

LA PROTEZIONE CIVILE, MA DEVONO ESSERE COMPARTO SICUREZZA,

e visto che sul posto la direzione dell’operazioni è della protezione civile, e quindi la cosa non ci riguarda perché noi siamo poliziotti; il nostro compito rimane e rimarrà quello di elemosinare qualche denaro, rimboccare le coperte alla protezione civile e magari perché no, distribuire i baci per la notte.

Cari colleghi se non ci mettesse lo zampino la sfortuna che sempre colpisce il territorio italiano, non riusciremmo neppure a racimolare quattro soldi per campare, è possibile che i vigili del fuoco non ritengano di dover percepire uno stipendio come i colleghi in Europa e pensino invece di vedere riconosciuta la loro professionalità attraverso gli straordinari, da guadagnare nel corso delle disgrazie che colpiscono il paese e i cittadini????

Con quest’atteggiamento saremo sempre marginalizzati, ed è quello che succederà nel mitico COMPARTO SICUREZZA, saremmo sempre quelli che dovranno elemosinare quattro soldi, esattamente come facevamo quando, gli attuali perspicaci e grandi sindacalisti avevano promesso tanti soldi, che poi prendevano regolarmente i lavoratori delle poste perché erano molti più di noi, la stessa condizione in cui ci troveremo con i lavoratori del comparto sicurezza, che sono molti più di noi,

e con un orario diverso ricordatelo cari colleghi.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni