CdA ONA 11 aprile 2007 documento unitario

RAPPRESENTANZE DEL PERSONALE IN SENO AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER I VIGILI DEL FUOCO

 

 

 

 

Roma -

In data odierna, 11 aprile 2007, si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Opera di Assistenza del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco.

 

Oltre ai vari punti all’ordine del giorno, il Consiglio si è soffermato in particolare sull’annosa questione finanziaria in cui versa l’Ente, causa la mancata riassegnazione da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze delle competenze economiche spettanti.

Una condizione che qualora perdurasse genererebbe inevitabili ricadute negative sulla complessiva attività assistenziale che l’Ente eroga .

 

La situazione è tale che le attuali risorse economiche disponibili non risulterebbero sufficienti ad assolvere gli impegni già assunti, le cui scadenze interverrebbero nella prossima stagione estiva.

 

Sulla base delle iniziative da noi già assunte ed in considerazione delle preoccupazioni da noi esternate abbiamo registrato analoga considerazione da parte degli altri autorevoli componenti il Consiglio stesso.

 

Il Presidente, nell’impossibilità di assicurarci una positiva soluzione della vicenda, si è fatto promotore della proposta di ricorrere alle vie legali avverso il Ministero dell’Economia e delle Finanze in ragione della sostanziale diversità tra le competenze spettanti all’Opera e le ordinarie riassegnazioni nei capitoli di spesa dei vari ministeri.

 

La proposta è stata condivisa ed in ragione di ciò ci si è aggiornati per il giorno 23 aprile prossimo al fine di consentire i necessari approfondimenti sul percorso giurisprudenziale da adottare.

Nella medesima data il Consiglio valuterà se esistano i presupposti per l’emanazione della circolare relativa alla stagione estiva ed alla conseguente organizzazione gestionale dei centri.

 

Per quanto sopra, e convinti che le attuali disfunzioni sono ascrivibili ad una scarsa sensibilità dello stesso Ministero dell’Interno ivi compreso lo stesso Dipartimento, invitiamo già da subito le OO.SS nazionali di categoria ad assumere opportune, incisive e mirate iniziative per favorire il ripristino della piena funzionalità dell’Ente.

 

Sarà nostra cura tenervi aggiornati sugli sviluppi della questione.

 

vedi allegato

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni