CATANIA VITTIMA DEL RIORDINO ED ABBANDONATA AL SUO DESTINO

COMUNICATO STAMPA

Catania -

Grazie ai tagli inflitti al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco assistiamo a scene di cattiva gestione del soccorso tecnico urgente che si ripercuotono sopra la pelle dei cittadini “contribuenti”. il Riordino del CNVVF non tiene in considerazione aspetti importanti per la vita del Soccorso Tecnico Urgente, ma si limita a tagliare sedi sul territorio o peggio ancora sollecita la nascita dei presidi (aperti di giorno e chiusi di notte) oltre ad altri aspetti importantissimi che investono direttamente la vita del CNVVF. Come la riduzione dei centri spesa (da 118 a 18) che non ha portato a nessun risparmio oggettivo ma ha determinato il conseguente “esodo” o “sovraccarico di lavoro” dei lavoratori amministrativi.

Il continuo “uso/abuso” di squadre sul territorio composte da 3 unità; la vetustà del parco automezzi sia per il soccorso ordinario che di colonna mobile (officine piene di mezzi in attesa di riparazione per mancanza di fondi); il pietoso stato in cui versano molte sedi di servizio, dove non vengono rispettate nemmeno le più elementari norme di salute e sicurezza; la non considerazione dei relativi carichi di lavoro che tra emergenze continue ed ordinario gravano pesantemente sulle spalle di tutti i lavoratori del CNVVF.

L'eliminazione della componente precaria ridotta a Volontari “usa e getta” fa capire che non possiamo stare inermi di fronte ad un tracollo del genere.

USB non accetta lo scadimento attuato dalla politica e dalla dirigenza generale a danno del soccorso... noi con responsabilità oggettiva abbiamo detto no al piano di smantellamento non firmando l'accordo (SIAMO STATI GLI UNICI A NON FIRMARE); e con manifestazioni in tutto il Paese ed assemblee locali vogliamo che i lavoratori e i cittadini siano consapevoli di cosa sta accedendo.


Giorno 19 agosto, alle ore 18:30 presso aula didattica, sede centrale comando Vigili del fuoco CATANIA.

Per dire “NO” al riordino e al nuovo DPR 76 che, di fatto, porterà al licenziamento di tutti i volontari\discontinui d’ Italia e di fatto manderà allo sbando il soccorso tecnico urgente!!!!


STA A TE DECIDERE DA CHE PARTE STARE!!!!!

USB DALLA E’ DALLA PARTE DEI LAVORATORI!!!!

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati