Capi reparto: mobilità sempre più incerta!

Drin Drin la campana suona: CR se vuolete essere trasferiti fatevi sentire!

 

 

Roma -

Lavoratori,

dopo la riunione di ieri 24 c.m. l’amministrazione sulla base delle sue proiezioni, che nessuno conosce, non è intenzionata ad effettuare alcuna mobilità per il personale anziano con la qualifica di capo reparto.

Secondo l’amministrazione sono solo numeri che devono essere garantiti nei posti di lavoro, non interessa se si tratta di lavoratori che hanno minimo 30 anni di servizio ed oltre 50 anni di età.

Non importa se sono stati costretti dal sistema dei passaggi di qualifica a partecipare al concorso, non tanto per la qualifica, ma per un salario maggiore ed una eventuale pensione riqualificata.

Non importa nemmeno la parola data e le richieste scritte della scrivente, in merito a chiudere un vecchio sistema di passaggi di qualifica e successive mobilità, tanto volute dalle organizzazioni sindacali classiche, e che tanto hanno sbandierato negli anni passati: ”” la mobilità cartacea””.

Prima hanno creato delle aspettative ed ora si nascondono dietro mere formalità, la burocrazia e poi le vacanze organiche che si creerebbero ai comandi. Tutto ciò utilizzato come pretesto per non attivare una mobilità di circa duecento persone, che oggi non possono essere non considerate dall’amministrazione. Dimenticando che in questi anni le carenze di organico nei comandi hanno toccato punte del 30%, ed è lo stesso dipartimento che ha portato al collasso il sistema, ed ora per arginare le proprie mancanze fa pagare come sempre il costo ai pompieri.

 

Lavoratori, non abbiamo altri strumenti sindacali se non quelli di invitarvi alle mobilitazioni, dopo le carte e le chiacchiere. Riteniamo che in un momento come questo, in cui il governo ci affama (non rinnovandoci i contratti), in cui la gente si aggrappa a tutti i sistemi per recuperare salario, sia inspiegabile tutto questo tatticismo finalizzato a non riportare pochi capi reparto alle loro residenze per ricongiungerli ai familiari.

 

Sospendiamo tutti i servizi d’istituto, non partecipiamo alle campagne antincendio, quando sono pagate in nero, atteniamoci al solo soccorso tecnico urgente cui siamo preposti, e lanciamo una mobilitazione da concordare con tutti voi, sotto al VIMINALE.

 

NOI SIAMO PRONTI E VOI? ASPETTIAMO SOLLECITAZIONI DALLA PERIFERIA!!!

info@vigilidelfuoco.rdbcub.it

 

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni