BOZZA DI REVISIONE D. LGS.VO 217/05….I LAVORATORI SATI, NON SEMPRE UNITI…DICONO BASTA…!!!!

Nazionale -

 

Lavoratori,
la nostra Organizzazione Sindacale non ha mai chiuso le porte al personale amministrativo, e la storia dell’Organizzazione degli ultimi 20 anni lo conferma…anzi piuttosto è facile dimostrare anche che avevamo visto “lungo” sull’importanza di tale settore (tali lavoratori) per il passato, presente e futuro del CNVVF.

Meno che mai qualcuno potrebbe mettere in dubbio, oggi, che dopo la prima riunione nazionale autoconvocata dai lavoratori SATI a Bologna dell’ottobre 2014, la nostra Organizzazione ci abbia messo davvero tutto quello che ha potuto, e continua a farlo ancora oggi, per difendere i lavoratori SATI dagli “attacchi” ai propri diritti da parte dell’amministrazione, spesso con il benestare di “firmaioli” e sindacati “gialli”. Forse tutto ciò non è bastato e non è ancora abbastanza per migliorare la situazione ormai cronica di abbandono di questi lavoratori, ma il coinvolgimento diretto di alcuni lavoratori SATI che hanno deciso di metterci la faccia, credendo nel progetto della nostra O.S., ci fa continuare a sperare e credere che valga la pena continuare a lottare per questi lavoratori abbandonati da tutti ed utilizzati ormai da questa o da quella sigla sindacale soltanto per fare “cassa” con deleghe ottenute in cambio di promesse, promesse, puntualmente non mantenute, addirittura in alcuni casi ricevendo in cambio della propria fiducia comportamenti in contro tendenza rispetto alle aspettative di questi lavoratori.

 

Questa dovuta premessa, per dar “voce” ai lavoratori SATI pubblicando in allegato, una nota pervenuta da un gruppo di lavoratori SATI, che, con un semplice riepilogo cronologico dei fatti ritengono “ingiusta e palesemente mortificante” la bozza di revisione al D. Leg.vo 217 presentata dall’amministrazione, e per ricordare ai lavoratori che il sindacato è lo strumento più corretto e più democratico per “urlare” il proprio disappunto e “far valere” i propri diritti; il nostro invito a tutti i lavoratori, ed in questo caso in particolare ai lavoratori SATI, è STARE UNITI!!! Non cadiamo nell’errore, che fa “gongolare” l’amministrazione, di iniziative isolate senza il supporto di quella che è la forza di rappresentanza e di lotta del sindacato.

Ben vengano le proposte, anzi sono segno che il cresce il malumore per le “scellerate” scelte dell’amministrazione, ma ci chiediamo come mai alcuni lavoratori SATI abbiano deciso di intraprendere la via “personale” di protesta verso l’amministrazione senza almeno provare a chiedere il supporto del sindacato, e, nel nostro caso, del sindacato che di certo, oltre ogni ragionevole dubbio ha cercato negli ultimi tempi, più di prima, di svegliare e cercare una “riscossa” dei lavoratori SATI invitandoli alla lotta con la partecipazione ed il coinvolgimento diretto degli stessi…!!!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni