BOCCI A MILANO...

Milano -

 

Lavoratori,

 

Ieri lunedì 16 dicembre, breve ma intenso giro al comando di Milano, del sottosegretario del Ministero dell’Interno con delega ai VVF, On. Bocci.

In mattinata inaugurazione della sede volontaria di Vimercate, al pomeriggio passaggio presso la sede centrale di via Messina per un saluto e poi via allo stadio di San Siro, dove si sarebbe svolta la partita Milan-Roma per un meritato relax.

A più d’uno sarà sembrato strano qualche passaggio del programma.

A partire dall’inaugurazione della sede di Vimercate, aperta ed operativa da qualche anno, sempre allo stesso indirizzo e con la medesima struttura (!?)…

C’è stato poi il saluto al personale, iniziativa rituale al passaggio di qualche autorità, ma che ben si sarebbe accompagnata ad un breve incontro con le Organizzazioni Sindacali, così come d’uso fino a poco tempo addietro.

Si sa mai che qualcosina sull’andamento del comando si sarebbe potuta dire… senza per questo inficiare il protocollo.

Per esempio, avremmo parlato di come a Milano, a causa della rivisitazione delle zone di competenza dei volontari, questi escono molto più spesso di intervento, con un aggravio quindi di costi complessivi (perché ricordiamolo i volontari sono retribuiti ad ore di intervento!), lasciando i professionisti nelle sedi, pur essendo già retribuiti per un servizio che oltretutto svolgerebbero in tempi certi.

…o come nelle vigilanze dove (pur essendo come USB contrari ad ogni attività al di fuori dell’orario di servizio), si è notata una diminuzione dei servizi da parte dei VVF, compensati da un aumento di quelli svolti dai privati…

…oppure uno scadimento generalizzato del servizio di soccorso, che bene non fa ne alla sicurezza delle squadre operative, ne al cittadino.

Insomma avremmo avuto qualcosina da dire… che sia stato proprio questo il motivo?

Certo che se dobbiamo valutare il passaggio del sottosegretario da questa visita, non ci pare che l’impostazione si discosti molto dal tono “VERDE DECISO” del governo precedente, dove la “volontarizzazione” del CNVVF era la priorità, ed a livello locale le visite erano accuratamente preparate in ogni dettaglio affinchè le OO.SS., in particolarequelle non allineate, erano messe in condizione di non potersi esprimere compiutamente…

…anche se ad essere sinceri, il precedente Ministro “verde convinto”, quando fece visita a Milano, i rappresentanti dei lavoratori li incontrò!...

Qualche maligno dice che tutto ciò sia stato organizzato dal qualche “dirigente” per evitare contestazioni sul suo operato…visto che fino a luglio di quest’anno in alcune aule sindacali, erano esposti degli striscioni di protesta e che solo con uno stratagemma è riuscito a toglierli (requisizione dei locali sindacali, al momento non ancora restituiti).

Qualche altra malalingua sostiene che questa gara a chi mette più polvere sotto i tappeti, sia in relazione alle prossime promozioni di superdirigenti!…

mah…vai a saperlo!...comunque sarà per la prossima volta…speriamo che il Sottosegretario Bocci si sia goduto la partita!

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni