AGGIORNAMENTI SITUAZIONE ONA, CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE 23 Aprile 2007

parte la stagione estiva

 

 

 

 

Roma -

Si è svolto il C.d.A. dell’Opera di Assistenza del CNVVF e vista la drammatica situazione economica in cui versa l’Ente, come già anticipato nel comunicato unitario precedente, il Consiglio d’Amministrazione si è assunto la responsabilità di dar mandato attraverso le vie legali contro il Ministero delle Economie e Finanze per riavere i NOSTRI soldi !! L’RdB ha esteso l’invito alle altre Organizzazioni Sindacali ad intraprendere una vera e propria azione politico\sindacale di protesta, anche attraverso un picchetto sotto lo stesso Ministero delle Economie. Purtroppo non sempre le ciambelle riescono con il buco e le iniziative riescono unitarie, soprattutto quando per alcuni ci sono “governi amici”. Se ci sarà un ripensamento in tal senso l’RdB-CUB sarà in prima fila a bussare alla porta del Ministro dell’Economia ma … ! In questa situazione d’emergenza economica si è persino concordato di chiedere alla banca presso cui l’Ente ha il proprio conto corrente l’apertura di un fido bancario o castelletto come lo si vuol più tecnicamente chiamare. Questo per far fronte agli impegni assunti dall’Ente sia per quanto riguarda la parte assistenziale che per quanto riguarda la parte ricreativa. Pertanto, in considerazione di quanto sopra esposto si è deliberato comunque l’avvio delle procedure per l’apertura dei centri estivi 2007. Si sollecita tutto il personale, visti i tempi ristrettissimi previsti dalla circolare stessa a prestare molta attenzione nella presentazione delle domande ed al rispetto dei tempi ed ad una proficua collaborazione con i referenti ONA presso i Comandi al fine di velocizzare le pratiche. Ovviamente per il CNVVF è stata una piccola sconfitta dover ricorrere ad un fido bancario per garantirci il nostro futuro, ma questo è quello che ci offre l’attuale panorama politico amministrativo dello Stato. Visto il notevole risparmio di gestione, si parla di un 35\40% introdotto affidando ad una gestione esterna il Centro di Cei al Lago per la stagione invernale 2006\2007 si è deciso di proseguire nella sperimentazione ampliandola; l’RdB non è certamente entusiasta di questo percorso di esternalizzazione, ma in queste condizioni dove mancano ogni anno le certezze economiche concordiamo sia una strada percorribile. L’RdB pertanto ha chiesto in fase di commissione di estendere tale progetto anche al Centro di Tirrenia, richiesta bocciata dalla stessa commissione ed allora si è proposto in C.d.A. di estendere oltre al centro di Cei e Montalcino anche a quello di Merano; tale operazione di risparmio di gestione consentirebbe di dirottare il risparmio (calcolato in circa un 35\40%) sulla parte assistenziale. Per quest’anno (auspichiamo) è passato Cei e Montalcino, la commissione elaborerà cosi il capitolato e sull’esperienza della sperimentazione invernale di Cei si cercherà di migliorare il contratto. L’RdB ribadisce che sarà sempre e comunque necessario rivolgerci a piccole imprese per la gestione dei Centri dell’ONA; piccole aziende artigianali che possano cosi mantenere quel rapporto familiare da sempre consolidato all’interno delle nostre strutture. In questo comunicato non entriamo nel merito della discussione sulla scelta dei direttori dei Centri per la stagione estiva 2007, già dire scelta è dire una parola troppo grossa, riconferma … Forse, anzi sicuramente toccando la figura dei direttori o almeno di alcuni ci siamo inimicati qualche collega, ma concedeteci che neppure il presidente delle Repubblica è a vita !! chi vuol capire capisce. Comunque la posizione RdB-CUB è stata chiara sia in commissione che in consiglio d’amministrazione e dobbiamo riscontrare che, come per l’ampliamento del numero dei centri alla sperimentazione anche sui direttori abbiamo riscontrato il consenso di qualche altro membro del consiglio e non solo. Parte dolente (per gli altri) il rinnovo della polizza assicurativa !! l’RdB-CUB aveva già espresso la propria contrarietà al rinnovo di tale polizza chiedendo di passare ad una gestione diretta dell’assistenza, ciò consentirebbe un risparmio di 3milioni e mezzo di euro circa l’anno !! abbiamo verificato quando dall’attuale compagnia assicurativa liquidato dall’inizio del contratto ad oggi e possiamo assicurarvi chè questa polizza è una polizza molto vantaggiosa, ma vantaggiosa per la controparte !! purtroppo, forse non riusciamo ad argomentare bene le nostre motivazioni per convincere le altre OO.SS. ad un cambio di rotta ed ad una gestione dirette. E’ talmente assurdo che un ente assistenziale si rivolga ad un altro ente privato a scopo di lucro per garantire l’assistenza.

 

In allegato verbale C.d.A precedente e Circolare Stagione Estiva 2007.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni