A-20

Messina -

Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile

Capo Dipartimento Prefetto Alberto DI PACE

 

Al Presidente della Regione Sicilia

dott. Rosario CROCETTA

 

al Sindaco della città di Palermo

dott. Leoluca ORLANDO

 

al Sindaco della città di Messina

dott. Renato ACCORINTI

 

alla Direzione regionale dei VVF della Sicilia

ing. Emilio OCCHIUZZI

 

al Dirigente provinciale dei VVF di Palermo

ing. Gaetano VALLEFUOCO

 

al Dirigente provinciale dei VVF di Messina

ing. Salvatore RIZZO

 

 

Oggetto: A/20.

 

Dopo che Il 29 MARZO sull’ A20 si è registrato l’ennesimo incidente mortale, crediamo sia doveroso considerare il problema della sicurezza in questa autostrada ormai da anni sinonimo di sprechi di denaro pubblico, infatti è risaputo che come “la famosa Salerno Reggio Calabria”, anche la “Messina Palermo” è sempre stata un cantiere aperto.

Molti sono stati i lavoratori che a causa del pendolarismo hanno perso la vita in questo tratto autostradale, con l’avvicinarsi del periodo estivo i rischi connessi al traffico pongono in essere una serie di riflessioni e ci portano a denunciare con forza come mai ad oggi, nonostante i fatturati milionari derivanti dai pedaggi, non si sono intraprese iniziative a favore della “Sicurezza”.

La scrivente USB vigili del fuoco, in considerazione di quanto detto, essendo noi VF in prima linea nella salvaguardia della popolazione ma allo stesso tempo facendo parte di quei lavoratori che giornalmente si spostano dalla propria abitazione per recarsi a lavorare, con tutto ciò che ne consegue in termini di rischio, serenità mentale, spese… chiediamo l’istituzione di presidi VF per tutto il periodo dei lavori, il contestuale aumento del personale, magari attingendo da un’eventuale mobilità straordinaria del personale e dal richiamo in servizio di personale volontario limitatamente ai comandi di Messina e Palermo, infine cosa fondamentale per dimezzare il pendolarismo (noi dell’USB non mettiamo la testa sottoterra come lo struzzo, andiamo dritti alla soluzione)passare i distaccamenti di questa parte della sicilia ad una turnazione 24/72,iniziativa già attuata in Calabria per simili problemi, e volendo anticipare chi dice che fare 24 ore è usurante noi USB rispondiamo che “è più logorante viaggiare da e per la sede di servizio in condizioni estreme”, si pensi tanto per fare un esempio che smontando alle 20 con l’autovettura da Milazzo si arriva a Messina in centro città alle 23, tutto questo dopo 12 ore di lavoro!

SICURI DI TEMPESTIVO RISCONTRO PORGIAMO CORDIALI SALUTI

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni