4 Ottobre 2003 in preparazione dello sciopero generale del 7 novembre

A Roma contro il liberismo, le privatizzazioni, la distruzione dello stato sociale, la guerra e il razzismo

in piazza per un'altra Europa

 

Roma -

A Roma, il 4 ottobre, ci saranno i 15 capi di stato dell’Unione Europea, per scrivere la Costituzione Europea, una Costituzione ispirata ai principi del mercato, che tratta le persone come merci, che ignora la solidarietà e il confronto tra i diversi, che privilegia i profitti e i poteri forti in nome dei quali chiede a tutti i Governi l’abbattimento dello Stato Sociale.

 

E’ l’ Europa che piace ai padroni, che sta procedendo alla distruzione di qualsiasi concetto di bene ed interesse pubblico a partire dalle privatizzazioni, da un mercato del lavoro sempre più flessibile e precario.

Non ci stiamo!

 

Sabato saremo in piazza per difendere il diritto ad una scuola ed una sanità pubblica, per rivendicare salari e pensioni degni di questo nome, per un’Europa al servizio delle persone, per la partecipazione democratica e la cittadinanza universale, per un’economia rispettosa dell’ambiente e degli individui.

Un’altra Europa esiste, ha manifestato contro tutte le guerre, il liberismo e il razzismo, contro i centri di permanenza temporanea, contro l’attacco alle pensioni e allo stato sociale. Il 4 ottobre manifesteremo le nostre ragioni, continuando a costruire un’altra Europa

 

In preparazione dello sciopero generale del 7 novembre la CUB sarà presente alla manifestazione di Roma, Vieni anche TU

 

Appuntamento sotto gli striscioni e bandiere CUB

sabato ore 13,30 stazione Laurentina metro B

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni